Sciogli una pallina nell’acqua per tenere lontani i parassiti dall’Orchidea

Prendersi cura dell’orchidea non è sempre un gioco da ragazzi!

Questa pianta di origini tropicali è bella, ma un po’ “capricciosa” e può farti impazzire con i suoi bisogni e le sue necessità.

In estate, anche se la teniamo in casa, le sue foglie e i suoi fiori possono essere attaccati da alcuni insettini: sono i parassiti delle piante.

Sai che puoi tenerli lontani con una semplice “pallina“? Vediamo insieme cosa dovresti fare per tornare ad avere un’orchidea sana.

Procurati gli ingredienti

Realizzare “una pallina” antiparassitaria è semplicissimo. Avrai bisogno semplicemente del sapone giallo (ne basta un panetto da 100 grammi) e di un po’ di acqua.

Il sapone giallo è così chiamato per il suo colore, ma in realtà è anche detto sapone potassico.

Si tratta di un sapone a base di acqua, olio di cocco e glicerina, completamente biodegradabile e naturale.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Scopri qui i parassiti più comuni di questa pianta.

Crea la “pallina”

Prendi un piccolo panetto di sapone giallo, tagliane un pezzo di circa 40 grammi, bagnalo con un po’ d’acqua tiepida e modellalo creando una pallina delle dimensioni leggermente più grandi di quelle di una biglia.

Il sapone giallo o potassico è, infatti, molto morbido e facilmente modellabile al contrario, ad esempio, del sapone di Marsiglia che è più duro e solido.

N.B: se è troppo duro e non riesci a modellarla, riscalda il sapone strofinandolo con le mani o bagnandolo un altro po’ con dell’acqua tiepida/calda.

Sapevi che puoi usare anche il sapone di Marsiglia come insetticida? Clicca qui per scoprire come.

Usala nel sottovaso

A questo punto, non dovrai fare altro che scioglierla nel sottovaso dell’orchidea in un po’ d’acqua tiepida.

In questo modo, il sapone potassico sciolto nel sottovaso creerà una barriera protettiva intorno alla pianta che terrà lontani i principali parassiti.

In particolare, il sapone giallo è efficace contro i parassiti dal corpo “molle”, come la cocciniglia e gli afidi. Inoltre, la poca acqua nel sottovaso servirà ad aumentare il tasso di umidità ambientale che, per l’orchidea, deve essere abbastanza alto, aggirandosi tra il 60 e l’80%.

L’ideale è quello di sciogliere una nuova pallina di sapone giallo nel sottovaso ogni settimana per garantire un’efficacia perenne della barriera antiparassitaria.

Vuoi saperne di più sulla cocciniglia? Leggi questo articolo per imparare a riconoscerla e scoprire altri trucchetti per tenerla lontana.

Usala per le foglie

In alternativa alla tecnica di scioglimento nel sottovaso, puoi sciogliere la pallina di sapone giallo in 500 ml d’acqua, mescolare bene e mettere il tutto in un vaporizzatore o in una bottiglia spray.

Poi, vaporizza il composto sulla chioma della tua orchidea in modo uniforme, non dimenticando la pagina inferiore delle foglie dove molti parassiti possono nascondersi.

Anche in questo modo, il sapone giallo contribuisce a prevenire la comparsa dei principali parassiti estivi oltre ad allontanare quelli già presenti. Spruzzane un po’ anche sui fiori: anche su di essi possono annidarsi i parassiti.

Ripeti il procedimento una volta la settimana.

La tua orchidea è rimasta senza foglie? Ecco quali sono le cause e come risolvere.

Attenzione: se l’infestazione è già a un grado avanzato, è sempre meglio utilizzare un prodotto specifico o chiedere aiuto a un professionista.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".