Ecco cosa dovresti fare per rendere l’albero di Limone più cespuglioso

Avere una pianta di limone in giardino o in balcone non solo ti assicura limoni freschi da utilizzare in cucina, ma ha anche un altro vantaggio.

Infatti, la pianta di limone è anche un valore aggiunto al tuo giardino per la bellezza delle sue foglie verdi e lucidissime.

Sarebbe un peccato avere una pianta rada e con poche foglie, poiché il limone ha un grande potenziale proprio perché può crescere in modo ricco e cespuglioso.

Vediamo allora che cosa puoi fare per rendere il tuo albero di limone più cespuglioso!

Potatura corretta

Ci sono molte ragioni per potare il tuo albero di limoni, una di queste è per garantire una crescita cespugliosa e ricca di foglie e frutti.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Inoltre, la potatura prevenire l’affollamento dei rami principali, lascia entrare luce anche nella parte interna dell’albero e aumenta le dimensioni e la resa dei frutti.

In giardino

Una buona regola pratica da ricordare è che ci dovrebbero essere almeno 20 cm di spazio tra le radici e i primi rami.

Mira ad avere circa otto rami principali, una volta stabiliti, elimina i rami secondari da quelli principali per garantire che non ci sia il rischio che si incrocino.

Pota i rami con un angolo di 45 gradi. Sfoltisci l’albero potando i rami in cima per assicurarti che entri abbastanza luce per mantenere la produzione di frutti all’interno della chioma.

Rimuovi i rami che tendono verso il basso. Fallo il più rapidamente possibile dopo il raccolto.

In vaso

Anche se l’albero di limone in vaso è più piccolo, ciò non significa che ha bisogno di meno attenzioni per continuare a crescere e maturare in modo sano.

Pertanto, ecco alcune regole che devi seguire quando poti il ​​tuo albero di limone in vaso:

  • Durante la potatura, è importante prestare attenzione a eventuali rami morti, malati o danneggiati e quindi rimuoverli.
  • Lascia tre o quattro rami principali per incoraggiare la buona struttura della pianta. Ciò assicurerà che anche il sole e l’aria raggiungano il centro dell’albero di limone.
  • Eventuali germogli che si staccano dal tronco principale devono essere rimossi.
  • Il momento migliore per la potatura è quando questi alberi sono dormienti, cioè durante i mesi invernali.

Concimazione

Per assicurarti un albero d limone ricco e cespuglioso dovrai apportare la giusta quantità di nutrienti.

Se stai coltivando un albero di limoni e non ha prodotto frutti anche se sembra ancora sano, è possibile che l’albero necessiti di sostanze nutritive o non gli sia stato dato il fertilizzante corretto per la crescita.

Il fertilizzante per un albero di limone dovrebbe essere ricco di azoto e non dovrebbe avere alcun numero nella formula a tre cifre che trovi sull’etichetta superiore a 8 (dunque sarà 8-8-8).

Gli alberi di limoni dovrebbero essere concimati non più di quattro volte l’anno e non dovrebbero essere concimati in inverno quando sono in fase di riposo.

Molte persone applicano il fertilizzante solo nella parte strettamente vicina al tronco, il che significa che il fertilizzante non arriva a tutto l’apparato radicale.

Se il tuo albero di limoni è alto circa 1 m, applica del fertilizzante per l’albero di limone in un cerchio di circa 1 m attorno all’albero.

Così, se il tuo albero è alto 6 m, necessita di un’applicazione in un cerchio di altrettanti 6 m tutto attorno all’albero.

Ciò garantisce che il fertilizzante raggiunga l’intero apparato radicale dell’albero.

Innaffia nel modo corretto

Anche l’innaffiatura del limone garantisce la crescita sana e cespugliosa dell’albero, sia esso in vaso o piantato in giardino.

Le foglie degli alberi di limoni sono generalmente lucide e lisce. Se iniziano a perdere questa consistenza, potrebbe essere necessario annaffiare.

Vaporizza anche le foglie in modo da garantire anche una giusta umidità della chioma.

Inoltre, considera l’applicazione di uno strato di pacciamatura per mantenere il terreno umido più a lungo.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.