Usa questi accorgimenti per curare il Pothos quando accendi il riscaldamento in casa

Il Pothos è una pianta molto semplice da curare e tollera molte condizioni, anche quelle che per altre piante risultano letali.

Tuttavia in inverno accendiamo i riscaldamenti e questo potrebbe comportare delle modifiche nella coltivazione delle piante da appartamento.

Sapere come comportarsi con il Pothos, ma in generale con le altre piante che hai in casa, potrebbe tornare utile per far sopravvivere meglio queste piante all’inverno.

Scopriamo insieme come curare il Pothos in casa quando accendi termosifoni!

Aumenta l’umidità dell’ambiente

Il riscaldamento che teniamo acceso per ore durante le giornate invernali crea un ambiente caldo ma anche secco.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Anche se il Pothos è una pianta tropicale e non ha problemi di crescita in ambienti in cui la temperatura è alta, devi fare attenzione all’umidità dell’ambiente.

I termosifoni seccano molto l’aria e così come un’aria troppo secca può danneggiare noi in primis, può influire anche sulla salute delle piante.

Un modo per risolvere questa situazione e rendere l’ambiente più umido, ci sono molti stratagemmi per ottenere la stessa soluzione.

Puoi utilizzare il tipico umidificatore in ceramica che viene riempito d’acqua e poggiato direttamente sul termosifone, oppure utilizzare un umidificatore professionale, che viene impostato direttamente sul valore di umidità che sta cercando di ottenere.

Allontana la pianta dalla fonte di calore

Anche se in natura il Pothos vive in zone tropicali che hanno temperature molto alte, bisogna fare attenzione ad alcuni fattori quando coltivi la pianta mentre in casa i riscaldamenti sono accesi.

Anche se hai un condizionatore da cui esce un getto costante di aria calda dovrai seguire questi consigli.

Non è indicato posizionare il vaso della pianta direttamente sopra il termosifone, ciò significa che anche una mensola posta sul termosifone non è l’ideale, poiché riscalderebbe e renderebbe secco troppo velocemente il terreno e potrebbe bruciare le radici.

Anche un getto d’aria calda direttamente sulle foglie non è il massimo, questa situazione in particolare aumenta la possibilità di un attacco di acari che trovano il loro ambiente ideale proprio in un clima secco.

Innaffia in base all’ambiente di coltivazione

Ovviamente anche le innaffiature devono essere regolate in base all’ambiente che stiamo creando in casa.

Se i riscaldamenti seccano l’aria e la temperatura in casa sale, dovrai assicurarti che il terreno della pianta in vaso non si secchi troppo velocemente.

Dunque le innaffiature saranno leggermente più frequenti rispetto ad esempio all’innaffiature che offre in autunno, quando in casa non si accendono ancora i termosifoni per molte ore.

Tuttavia, fai sempre il test del dito per capire se è il momento di innaffiare o di aspettare qualche altro giorno.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.