I consigli dei Vivaisti per proteggere il tuo Geranio dal freddo di Dicembre

Croce e delizia degli amanti delle piante e dei fiori: il geranio in inverno.

Questa pianta dai fiori meravigliosi, infatti, nei mesi caldi dà il meglio di sé generando fiori bellissimi e colorati. Nei mesi freddi, però, cade in una sorta di periodo di riposo: solitamente perde i suoi fiori, mantenendo solo le sue foglioline verdi.

Il fatto che sia “dormiente”, però, non deve farci pensare che questa pianta non abbia bisogno di cure.

Il freddo intenso, in particolare quello di dicembre, potrebbe danneggiarla.

Vediamo insieme quali sono i consigli dei vivaisti per proteggere il geranio dal freddo di dicembre, mantenendolo in salute in attesa di nuove fioriture.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Proteggetelo dalle intemperie

La prima cosa da fare è prestare una certa attenzione ai temporali: se piove troppo, se c’è vento o grandina, è importante proteggere il geranio, così come avete fatto per tutto l’autunno.

Spostatelo, mettendolo in un punto protetto, o utilizzate un telo protettivo per evitare che il geranio venga danneggiato.

Ricordate che, in inverno, a volte i rami dei gerani crescono (anche spropositatamente, tanto che a volte vanno potati) e possono essere spezzati dal troppo vento: fate attenzione!

Addossatelo a una parete

Un possibile modo per proteggere il geranio dal freddo è quello di addossarlo alla parete del balcone.

L’ideale è scegliere una parete esposta a sud, in questo modo la pianta continuerà a ricevere l’intensità di luce ideale per il mese di dicembre.

La parete fungerà da barriera contro il vento e da riparo parziale contro il freddo non eccessivo.

Portatelo in casa di notte

Lasciare il geranio in balcone o portarlo in casa?

Di norma, a dicembre dovreste portare il geranio in casa evitando il freddo eccessivo. Se, tuttavia, abitate in posti di mare o dove comunque le temperature non sono particolarmente rigide, potete continuare a tenerlo in balcone.

Di notte, però, le temperature sono particolarmente basse un po’ ovunque durante il mese di dicembre: una buona soluzione è quella di portare il geranio in casa durante la notte.

Così, eviterete che eventuali gelate notturne possano danneggiare la pianta.

Tenetelo alla luce

Per poter sopravvivere, il geranio ha comunque bisogno di luce, anche se siamo nel mese di dicembre.

Non abbiate paura di esporli al sole: la luce diretta aiuterà la pianta a non patire troppo il freddo di questa stagione e sarà un toccasana per le foglie.

N.B: se avete portato la pianta in casa, ricordate di tenerla comunque nei pressi di una finestra o una porta in modo che continui a ricevere della luce naturale.

Usate teli in nylon

Un modo pratico e veloce per proteggere il vostro geranio dal freddo? I teli in nylon.

Potete utilizzarli per coprire la pianta durante la notte o, quando non fa troppo freddo per tenere più caldi i vasi e, di conseguenza, la radici della pianta.

N.B: se li utilizzate coprendo per intero la pianta, ricordate di rimuoverli al mattino. Anche se il materiale è traspirante, potreste compromettere la salute generale del geranio.

Valutate se sradicarlo

Se vivete in una zona di montagna, dove le nevicate e le gelate sono molto frequenti, una soluzione può essere quella dello sradicamento.

Dovrete semplicemente estrarre con molta delicatezza il geranio dal terreno, circondare le radici con un foglio di giornale e riporli in un luogo fresco (ma non freddo) su un letto di paglia.

Poi, interrateli nuovamente non appena farà meno freddo e si avvicina la primavera.

In questo modo, terrete il geranio in una sorta di stato di “ibernazione” finché l’habitat non sarà di nuovo adatto alle sue esigenze.

Attenzione: queste regole valgono sia per il geranio tradizionale sia per quello parigino.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".