Come rinvasare la tua Pianta se le radici si sono “incastrate”?

Il rinvaso è quella cosa nella cura delle nostre piante che si rimanda di continuo per pigrizia.

Tuttavia, c’è un limite che non dovresti oltrepassare e un segno ti indica che non puoi più rimandare: quando le radici si incastrano crescendo fuori dal vaso.

In quel caso è quasi impossibile rinvasare senza fare danni alle radici ma ci sono alcuni metodi che puoi adottare per evitare il peggio.

Vediamo insieme come rinvasare la tua pianta se le tue radici sono incastrate!

Usa un bastoncino

Quando ormai sei giunto ad un punto di non ritorno con il rinvaso, la tua pianta te lo fa notare: le radici iniziano a crescere fuori dal vaso e dai fori di drenaggio.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Non è un problema quando spunta qualche radichetta dai fori del vaso ma lo diventa quando, non avendo il terreno in cui crescere, le radici si incastrano tra loro.

Come si fa in quel caso? Il primo tentativo per districare le radici può essere fatto tramite un bastoncino.

Come nel gioco di shangai dovrai separare una alla volta le radici intricate finché non saranno libere.

Taglia il vaso

Se la situazione è ben più complicata e con l’uso di un bastoncino non riesci a sfilare la pianta dal suo vaso allora devi procedere in un altro modo.

Se il vaso è in plastica l’unica soluzione è tagliare pian piano il vaso con delle cesoie.

Puoi partire dal bordo e arrivare man mano fino alla base del vaso, da qui i fori di drenaggio ti guidano nel ritaglio.

Cerca di tagliare meno radici possibile, ma se strettamente necessario potrai sacrificare qualche radice, non comprometterà la salute dell’intera pianta.

Pota le radici se necessario

Se la tua pianta è matura e il suo apparato radicale è ben formato sarà più resistente ad eventuali potature di radici.

Se la situazione non è risolvibile se non tagliando necessariamente le radici incastrate, allora devi procedere.

Taglia le radici più ingarbugliate e parti dal fondo, man mano che tagli sarà più semplice tirare via la pianta dal vaso, usa sempre cesoie pulite e sterilizzate per evitare di trasmettere funghi e malattie.

Scegli un vaso più grande

Se l’apparato radicale è cresciuto molto e hai rimandato per molto tempo il rinvaso, allora potrai scegliere un vaso anche più grande dei classici 2 cm in più che in genere si consigliano.

Scegli un vaso in cui non solo le radici vengono correttamente contenute, ma in cui c’è anche dello spazio per la crescita di ulteriori radici della pianta.

Innaffia sempre non appena rinvasi in terreno fresco per dare modo alle radici di aderire meglio al vaso nuovo.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.