Forse non sai che puoi controllare l’altezza del tuo Ficus Bonsai con alcuni trucchi

Chi si avvicina al mondo dei bonsai, non può ignorare questo meraviglioso esemplare! Parliamo del bonsai di ficus, definito ficus bonsai ginseng soltanto se al tronco è data la classica forma bombata.

Questo bonsai è tra i più semplici da coltivare: di piccole-medie dimensioni, è caratterizzato da foglioline simmetriche di una tonalità abbastanza chiara di verde.

Inoltre, se ben curata, questa pianta può vivere molti decenni, facendo compagnia alla tua famiglia per generazioni!

Non è raro, però, che questo bonsai tenda a crescere troppo in altezza, andando a sbilanciare la pianta. Le conseguenze, però, non sono soltanto estetiche: quando il bonsai è sbilanciato, anche le sue radici possono risentirne, crescendo in modo irregolare o fuori dal terreno.

Scopriamo insieme cosa fare per impedire al bonsai di crescere troppo in altezza, mantenendolo compatto e simmetrico.

Cima le punte in modo corretto

Sicuramente la cosa principale da fare per evitare che il ficus bonsai cresca troppo in altezza consiste nel cimare e potare la pianta in modo corretto.

Nel corso di tutto l’anno, cima la pianta eliminando le foglioline più alte e che, con steli un po’ lunghi, si stagliano troppo verso l’alto.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Inoltre, agli inizi dell’autunno, pota la pianta lasciando solo 5-6 foglioline al massimo per ramo ed eliminando i rami troppo lunghi, secchi e irregolari.

Nella potatura, utilizza sempre un paio di cesoie ben sterilizzate in modo da minimizzare il rischio di infezioni.

In questo modo, il ficus bonsai si assesterà col tempo in una crescita più simmetrica, tendente all’orizzontale più che al verticale.

Scegli un vaso adatto

Un trucchetto davvero infallibile? Un vaso non troppo profondo.

Il ficus bonsai tende, infatti, a sviluppare le sue radici in orizzontale. Quando ha troppa profondità a disposizione, le radici che crescono in basso fanno sì che la pianta si sviluppi eccessivamente verso l’alto.

La soluzione migliore consiste nell’optare per un vaso abbastanza largo, opportunamente dotato di fori di drenaggio per far sì che possa essere eliminata l’acqua in eccesso.

Non esagerare col concime

La concimazione è sempre ben accetta quando si tratta di supportare la pianta nel suo normale processo i crescita.

In particolare, il fertilizzante più adatto a questa pianta è quello a base di azoto, fosforo e potassio secondo la formula NPK 4-6-6.

Importante, però, è somministrare secondo le indicazioni di produzione e, soprattutto, soltanto nei mesi primaverili ed estivi, oppure rimediare con un fertilizzante naturale ben efficace.

Uno degli effetti collaterali del concimare durante i mesi autunnali e invernali, infatti, è proprio una crescita smisurata del bonsai verso l’alto.

Controlla l’esposizione solare

Anche l’esposizione solare può condizionare la modalità di crescita del tuo ficus bonsai.

Se, infatti, non ottiene luce a sufficienza, questa pianta crescerà verso l’alto quasi alla ricerca di una fonte di luce più lontana.

Ovviamente si tratta solo di una delle conseguenze che la mancanza di luce adeguata ha su questa pianta: tra le altre, ci sono l’ingiallimento delle foglie, il seccare dei rami o problemi al tronco che possono essere molto difficili da risolvere.

Non dimenticare che questa pianta ama la luce naturale indiretta, preferibilmente quella filtrata.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".