Ecco come trattare i bulbi di Narciso quando cominciano a germogliare

Vedere i narcisi in fiore è senz’altro uno spettacolo incantevole, soprattutto per il colore sgargiante con i quali si presentano.

L’inizio della primavera è il momento in cui cominciamo a vedere i primi germogli sui bulbi impiantati nei mesi precedenti, che abbiamo tenuto al riparo da pioggia e freddo e che siamo pronti a tenere d’occhio per vederli presto fioriti.

Ci sono alcuni accorgimenti a cui devi prestare attenzione proprio in questa delicata fase in cui i tuoi bulbi di narciso stanno germogliando.

Vediamo quali sono e come trattare i narcisi non appena i germogli sbucano dal terriccio.

Non esagerare con le innaffiature

Il narciso si trova in una fase di ripresa vegetativa. Per questo motivo, non appena i bulbi cominciano a germogliare non è necessario dare tanta acqua, poiché non ne hanno bisogno.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Se hai fatto in modo durante il periodo freddo di non tenere troppo a lungo il terriccio secco, adesso puoi incrementare le innaffiature e dosarle in base alla umidità del terriccio.

In questa fase devi innaffiare il narciso al bisogno, controllando con il dito indice se il terriccio è secco e solo allora potrai dare acqua. Non annegare i bulbi ma inumidisci il terriccio, o ti ritroverai i bulbi fradici in un periodo in cui le temperature sono ancora basse.

Assicuragli luce

Se prima dello spuntare delle foglioline dal bulbo, durante il periodo invernale, tenevi il vaso da parte, riparato da pioggia e vento, adesso è il momento di spostarlo.

Trova una posizione luminosa, che possa garantire le giuste ore di luce per uno sviluppo sano e rigoglioso del narciso fino alla fioritura.

Puoi dargli una posizione in cui riceva luce ad est, così potrà godere di poche ore di luce che anche se è diretta, è delicata e passa oltre velocemente, soprattutto nel periodo iniziale della primavera, quando i raggi del sole non sono ancora violenti.

Cura la sua posizione nel vaso

Se hai lasciato i bulbi in vaso e col passare dei mesi invernali il terriccio è venuto a mancare sulla superfice, lasciando i bulbi scoperti, potresti esporli a condizioni poco favorevoli, nonostante abbiano già germogliato.

Fai in modo di ricoprire con qualche centimetro di terra, aggiungendone quanto basta per vedere solo i germogli sbucare dallo strato superficiale del terriccio.

Ricorda che il bulbo del narciso, quando messo a dimora, andrebbe posizionato ad una profondità di almeno 7 cm.

Non esagerare col fertilizzante

Siamo abituati a considerare il periodo primaverile come quello più adatto alla concimazione ed all’utilizzo di fertilizzanti. In realtà, per quanto riguarda i nostri narcisi, durante la fase di accrescimento del bulbo sarebbe bene non esagerare con i fertilizzanti o potremmo bruciare i germogli.

Potresti utilizzare del fertilizzante liquido fai da te ottenuto da bucce di banana così da fornire potassio per la fioritura che è sicuramente più delicato rispetto a quelli di natura chimica.

Potresti limitarti ad aggiungerlo alle innaffiature una volta al mese, così da arricchire anche un po’ il terriccio di nutrienti, quanto basta per far crescere rigogliosi i nostri bulbi.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.