Crassula ovata, perché ha le foglie molli

Foglie rotonde, spesse e piene: la caratteristica principale della crassula ovata, conosciuta anche come albero di giada, sono proprio le sue foglioline simili a monete.

Proprio per questo, la pianta è diventata nella tradizione cinese un simbolo di prosperità e abbondanza: non a caso, viene regalata come portafortuna.

Per quanto questa pianta sia resistente, però, capita che le sue foglie presentino alcuni problemi. Il più frequente? Foglie molli e un po’ rugose.

Da cosa dipende questo problema? E quali sono gli altri problemi delle foglie? Scopriamoli insieme.

Troppa acqua

Se le foglie del vostro albero di giada sono molli, con ogni probabilità lo state innaffiando troppo.

Non dovete dimenticare che questa è una pianta grassa e, in quanto tale, non ha bisogno di molta acqua.

Nei mesi estivi, soprattutto se tenete questa pianta all’aperto, dovete innaffiare con più frequenza ma senza mai esagerare.

Controllate sempre lo stato del terreno e innaffiate solo quando questo non è più umido.

Concimazione eccessiva

Concimazione sì, ma non troppa!

La crassula ovata non ha necessità di essere concimata. Se lo fate, concimate con moderazione e senza esagerare.

A volte, se utilizzate fertilizzanti con un carico nutritivo troppo alto, la pianta può risentirne crescendo molto ma iniziando a mostrare problemi strutturali e alle foglie.

Inoltre, ricordate di non concimare mai nei mesi invernali.

Problemi di luce

Resistente, ma comunque fragile. L’albero di giada cresce bene sia all’esterno che all’interno, sia al sole che a mezz’ombra.

Se, però, viene tenuto in un luogo dove la luce diretta non arriva mai, le foglie cominceranno ad appassire, diventando più sottili e rugose.

In questo caso, vi basterà spostare la pianta in un luogo più luminoso.

Allo stesso tempo, se tenete la pianta per troppo tempo alla luce diretta del sole, le foglie possono bruciarsi, diventando secche e, a volte, mostrando piccole macchioline.

Eccessiva umidità

Così come le troppe innaffiature, anche l’eccessiva umidità ambientale può danneggiare la crassula ovata e portare le sue foglie a diventare molli.

Forse, tenete questa pianta in una parte del giardino troppo umida oppure in un terreno poco drenato.

Cambiate posizione, scegliendo un posto dove il tasso di umidità non sia troppo elevato e dove l’aria risulti più secca.

Parassiti

In caso di infestazione di parassiti, le foglie della crassula ovata non appaiono molli ma comunque danneggiate. Spesso presentano macchioline o appassiscono prematuramente.

I più comuni sono gli afidi e la cocciniglia: in entrambi casi, il rimedio più efficace consiste nel pulire le foglie con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol o aceto bianco.

In questo modo, eliminerete sia i parassiti sia le loro uova.

Il trucco del rinvaso

Nella maggior parte dei casi, quando abbiamo innaffiato troppo la pianta, l’abbiamo concimata troppo con fertilizzanti liquidi o l’abbiamo esposta a un’eccessiva umidità ambientale, le sue radici risultano danneggiate.

Si può provare a rimediare tramite il trucco del rinvaso.

Dovrete semplicemente togliere la pianta dal terreno e far asciugare le radici per alcune ore al sole, prima di rinvasarla.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".