Ti sei mai accorto che esiste il Ciclamino mini e il Ciclamino Tradizionale? Ecco le differenze

Quando fai un giro in vivaio, soprattutto nel periodo autunnale, vedi una sfilza di ciclamini colorati esposti.

Ma ti sei mai accorto del fatto che ci sono ciclamini in versione mini e ciclamini che invece risultano molto più grandi?

Non solo nella dimensione generale della pianta, ma anche nella dimensione dei fiori e quindi dei petali risultano diversi.

Per questo, si fa distinzione tra mini ciclamini e ciclamini tradizionali.

Ma vediamo insieme qual è la differenza tra i due e se dovresti coltivarli in modo diverso o meno!

Caratteristiche del Ciclamino mini

I mini ciclamini offrono lo stesso fogliame accattivante e gli incantevoli fiori a forma di cuore del ciclamino tradizionale, ma in un formato in miniatura.

Questi fiori sono disponibili in rosa, rosso e bianco e risaltano magnificamente sulle foglie arrotondate verde scuro con segni grigio-verdi.

Grazie alle loro fioriture invernali, vengono regalati spesso tra l’autunno e l’inverno.

I mini ciclamini (Cyclamen persicum) quindi si differenziano solo per le dimensioni ridotte: gli steli sono più esili e corti, i petali sono in versione mini e le foglie sono più piccole.

Date le dimensioni, questi ciclamini possono essere piantati insieme in un’unica fioriera.

Cura generale del ciclamino mini

Queste piante prosperano come piante in vaso da interno o possono essere coltivate all’aperto.

I mini ciclamini richiedono temperature fresche per fiorire e lo fanno in inverno.

Sono molto sensibili all’umidità e tendono a marcire se troppo bagnati. I mini ciclamini crescono meglio in un’area con un’illuminazione intensa e indiretta e una buona circolazione dell’aria.

I problemi comuni includono acari e botrite. Tieni presente che i mini ciclamini sono tossici per gatti e cani.

Caratteristiche del Ciclamino tradizionale

Il ciclamino tradizionale (sempre Cyclamen persicum) è una pianta fiorita che ha fioriture profumate su lunghi steli che si estendono sopra il fogliame ricco e verde scuro.

È una pianta perenne tuberosa, il che significa che muore fino alle sue spesse radici (tuberi) durante il suo periodo di dormienza estiva e poi ricresce rapidamente ogni autunno.

I suoi fiori sono disponibili nei toni del rosa, viola, rosso e bianco. E le sue foglie a forma di cuore sono di colore verde medio, spesso con marmorizzazione argentata.

È comunemente coltivato come pianta d’appartamento ed è particolarmente popolare durante la stagione invernale.

I semi possono essere piantati a fine estate per le fioriture nell’inverno dell’anno successivo (circa 18 mesi dopo).

Cura generale del ciclamino tradizionale

Il ciclamino tradizionale, viene solitamente coltivato all’aperto, rispetto al ciclamino mini quello tradizionale è più robusto e tollerante.

Va in riposo per l’estate, ma con la cura adeguata, ricrescerà e rifiorirà in autunno.

Il momento esatto in cui il ciclamino diventa completamente dormiente dipende dalle sue condizioni di crescita.

Le temperature calde lo spingono alla dormienza, ma se mantieni fresca la tua casa, la tua pianta potrebbe continuare a crescere.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.