L’Orchidea è in salute? Osserva il colore delle radici

Comprendere i colori delle radici dell’orchidea, ci fa capire la condizione di salute della pianta e le esigenze di irrigazione dell’orchidea.

Questo è il fattore principale che può aiutarci a capire se hanno bisogno di essere annaffiate oppure no.

Per poter riconoscere correttamente il colore delle radici assicurati di avere l’orchidea in un vaso di plastica trasparente che collocherai poi in un coprivaso di ceramica o di vetro.

La maggior parte delle orchidee oggi sono vendute solo in vasi di plastica trasparente, quindi non dovresti avere problemi ad osservare in modo pratico le radici.

Vediamo allora quali colori possono assumere le radici dell’orchidea e cosa ti dicono sulla salute della pianta.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Se le radici sono verdi

Se il colore delle radici della phalaenopsis è verde, l’orchidea non necessita di annaffiature.

Inoltre le radici sono carnose e dal colore vibrante e ciò indica che l’orchidea gode di ottima salute.

Se le radici sono argento

Riconoscerai che l’orchidea ha bisogno di essere annaffiata se le radici assumono un colore argenteo/grigio.

In queso caso le radici sono comunque carnose e sode, ma non dovrai preoccuparti: l’orchidea è in buona salute.

Non appaiono molto disidratate o secche, ma semplicemente richiedono di essere annaffiate.

Se le radici sono marroni

Se le radici della tua orchidea sono marroni, significa che l’orchidea viene annaffiata troppo o che le radici sono zuppe.

L’unica volta che vuoi che le radici della tua orchidea possono essere immerse in acqua è quando le innaffi per immersione ma non restano immerse per più di 2-3 ore.

Ma ricorda sempre che dopo che sono state in acqua durante l’irrigazione, l’acqua in eccesso deve drenare via completamente.

Le radici che hanno già iniziato a marcire e sono diventate marroni non sono in grado di assorbire acqua e sostanze nutritive che causeranno la morte della tua orchidea se non trattate immediatamente.

Se le radici sono bianche

Le radici bianche e secche indicano che l’orchidea non è stata annaffiata per molto tempo e che le radici hanno iniziato a morire.

Le radici bianche non sono più in grado di ricevere acqua o sostanze nutritive e l’unica cosa da fare è tagliarle e lasciare intatte le parti delle radici che sono argento/grigio o verde e sperare per il meglio.

Quando hai tagliato via le radici bianche secche, non innaffiare molto la tua orchidea, a questo punto dovresti solo spruzzare un po’ d’acqua sulla corteccia per assicurarti che il materiale del vaso abbia un po’ di umidità da cui l’orchidea raccolga l’umidità necessaria.

Quando gli estremi delle radici che sono state tagliate sono guariti, dovresti continuare con la normale tecnica di irrigazione.

Per il taglio è necessario utilizzare un utensile da taglio sterilizzato come forbici, cesoie da giardinaggio o lama di rasoio.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.