Avere tante foglie sul tuo Ficus Bonsai è semplice con questi consigli

Un bonsai è sempre un regalo molto gradito ma capita spesso che appena lo mettiamo in casa o inizia a perdere le foglie o la crescita sembra arrestarsi.

Cosa succede in questi casi? Beh, sicuramente c’è qualcosa che non piace al bonsai nell’ambiente o nella cura che gli stai dando.

Ma ci sono alcuni modi per stimolare la crescita di più foglie così da avere un Ficus bonsai bello pieno e cespuglioso.

Scopriamolo insieme!

Fornisci più luce possibile

La prima cosa da fare per fare in modo che le foglie del tuo bonsai crescano sane e rigogliose è assicurarti che l’albero riceva la luce giusta.

Un albero di bonsai ha bisogno di una posizione luminosa se lo coltivi all’interno: una finestra esposta a sud o ad est vanno bene finché la luce solare venga filtrata da una tenda chiara.

Evita di esporlo alla luce diretta del sole quindi scegli con cura la posizione in modo da evitare bruciature.

Usa la tecnica della defogliazione

La tecnica della defogliazione consiste in una specie di potatura delle foglie che ha la funzione di indurne la crescita di nuove e più numerose e di stimolare la ramificazione.

Non defogliare alberi indeboliti (a causa di recenti rinvasi, potature o malattie) o alberi ancora in fase di crescita.

La defogliazione può essere utilizzata anche per ridurre la crescita in parti specifiche dell’albero.

Potresti ad esempio defogliare la parte superiore dell’albero lasciando intatta la parte inferiore, così facendo avrai in bonsai più equilibrato.

Per la maggior parte delle specie di Bonsai giugno è il mese migliore per defogliare, lasciando abbastanza tempo per far crescere nuove foglie e prepararsi per la stagione invernale.

Taglia le foglie lì dove vuoi che la ramificazione sia più fitta (ovvero nelle zone più rade della chioma del bonsai) con una cesoia per ramoscelli, lasciando intatto il picciolo.

Usa un fertilizzante

Per far crescere molte foglie al tuo albero di bonsai anche l’utilizzo di un fertilizzante aiuta molto.

La maggior parte dei Bonsai dovrebbe essere fertilizzato durante l’intera stagione di crescita, ovvero dall’inizio della primavera fino a metà autunno.

Gli alberi più vecchi e più maturi vengono spesso fertilizzati meno frequentemente, a seconda della specie, del periodo dell’anno, dello stadio di sviluppo e della salute dell’albero.

Gli alberi di bonsai coltivati in casa possono essere invece concimati tutto l’anno, usa un fertilizzante specifico una o due volte al mese.

Innaffia nel modo giusto

Per un bonsai pieno di foglie l’annaffiatura è un fattore molto importante.

Controlla il tuo bonsai ogni giorno per vedere se ha bisogno di acqua. Se il terreno sembra scuro e si sente umido al tatto, allora non ha bisogno d’acqua.

Solo quando il terreno avrà un aspetto marrone chiaro e sarà quasi asciutto, il tuo bonsai avrà bisogno di più acqua.

Versa l’acqua di annaffiatura in modo uniforme su tutta la superficie del terreno finché l’acqua non defluisce dai fori di drenaggio.

Puoi anche innaffiare il bonsai con la tecnica dell’immersione in modo da bagnare tutto il terreno in modo uniforme.

Non permettere che il tuo bonsai ristagni nell’acqua, farà cadere le foglie e lentamente marcirà.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.