Come curare le Rose in inverno per vederle fiorite tutto l’anno?

L’inverno può essere molto freddo e spesso i giardinieri considerano le temperature più fredde una condanna per le loro amate piante.

Ma, sebbene possa essere un peccato perdere pezzi preziosi del tuo giardino, non sempre è così. Con la cura e l’attenzione adeguate, puoi aiutare molte delle tue piante a superare le tempeste invernali.

Quando si tratta di rose, il clima invernale nelle zone più a nord può mettere alla prova gli arbusti fioriti.

Alcune varietà sono più resistenti e possono cavarsela da sole, ma alcune rose ibride, sono un po’ più esigenti e avranno bisogno di maggiori cure da parte tua per superare la stagione.

Vediamo insieme come curare le rose in inverno per vederle fiorite tutto l’anno!

Periodo di dormienza

Quando arriva il freddo dovresti indurre le rose ad entrare nel loro periodo di riposo.

Smetti di concimare e potare le tue rose verso la fine di agosto per evitare la formazione di una nuova crescita tenera, che sarà estremamente vulnerabile ai danni invernali una volta che il clima sarà più freddo.

Invece di rimuovere i fiori dal cespuglio, lascia gli ultimi fiori della stagione sullo stelo e lascia che si trasformino nei cosiddetti “falsi frutti” (noti anche come baccelli di semi di rosa).

Permettendo alla tua pianta di produrre baccelli, inganni il cespuglio di rose facendogli credere che sia giunto alla fine della stagione e che inizia il periodo di dormienza.

Mantieni i cespugli ben irrigati

Dopo il primo gelo, innaffia accuratamente il terreno intorno ai cespugli di rose, assicurandoti di usare abbastanza acqua per penetrare in profondità di diversi centimetri.

Il motivo è che una volta che il terreno si congela per sempre in inverno, il tuo cespuglio di rose dovrà badare a se stesso.

Dargli una buona annaffiatura prima dell’inverno più freddo aiuterà la pianta a dissetarsi nei suoi mesi invernali di dormienza.

Previeni problemi e malattie

Mentre prepari il giardino e il cortile per l’inverno, assicurati di pulire e rimuovere le foglie cadute intorno ai cespugli di rose per evitare che malattie e insetti si diffondano sulle tue piante vulnerabili.

Se le foglie che raccogli sono sane al momento della pulizia, puoi procedere e compostarle ovvero ad inserirle nel tuo contenitore per il compost in giardino per essere eventualmente utilizzate in seguito.

Ma se hai avuto un problema con un fungo (come una macchia nera) o un’infestazione da parassiti, dovresti eliminare le foglie e portarle fuori dal tuo giardino in modo permanente.

Cura delle rose rampicanti

Le rose rampicanti sono particolarmente vulnerabili durante i mesi invernali e sono a rischio di danni a causa dei forti venti secchi che accompagnano il clima stagionale.

Per proteggere i rami delle tue rose rampicanti, raggruppali avvolgendo della paglia all’esterno per isolarle.

Potresti anche scegliere di rimuovere del tutto gli steli dal loro traliccio o dalle strutture di supporto.

Se lo fai, stendili a terra dopo averli rimossi, quindi raggruppa insieme i rami e fissali a terra con spille da giardino.

Finisci coprendoli con uno strato di pacciame per protezione.

Pota per la crescita primaverile

Può sembrare strano, ma dovrai potare le tue rose ad arbusto a circa un terzo della loro dimensione attuale una volta che il tardo inverno colpisce.

Questa potatura dura ha uno scopo, ovvero quello di preparare la pianta a inviare germogli verdi freschi non appena le temperature iniziano ad alzarsi di nuovo.

A seconda della tua zona e delle condizioni meteorologiche, il momento migliore per potare le tue piante può essere da fine febbraio a inizio aprile.

Durante la potatura, assicurati di rimuovere tutto il legno morto rimasto dalla stagione precedente, usando delle cesoie affilate e pulite per tagliare gli steli e facendo un taglio obliquo appena sopra un germoglio.

Il germoglio alla fine invierà nuovi steli per fornire uno spettacolo primaverile di bellissime fioriture di rose.

Rimuovi il pacciame protettivo

Un ultimo consiglio da tenere a mente quando la primavera si avvicina: non dimenticare di rimuovere lo strato di pacciame protettivo.

È una buona idea averlo in inverno, ma una volta che il terreno inizia a scongelarsi, il terreno accumulato attorno allo stelo delle tue rose potrebbe farle marcire a causa dell’aumento dei livelli di umidità e temperatura.

È anche un luogo ideale per insetti e parassiti, che possono danneggiare le possibilità di successo della tua pianta.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.