Se l’Aloe vera sta facendo i Fiori tagliarli è un errore! Ecco come aiutarla a fiorire

Se hai una pianta di aloe vera, lì sul davanzale della finestra per un lungo periodo di tempo, ma non riesci a vederla fiorita sappi che ci sono alcune cose che puoi fare per incoraggiarla.

Una fioritura richiede specifiche condizioni, che tu puoi variare o tener presente se vuoi godere non solo di una pianta di aloe sana, ma anche piena di fiori.

Non resta che vedere insieme cosa fare per incoraggiare la tua aloe a fiorire.

Caratteristiche dei fiori

L’aloe vera è una succulenta, e come molti amanti delle piante grasse sanno, tende a produrre fiori accattivanti che hanno un aspetto incredibilmente esotico.

L’aloe produce maestosi fiori tubolari, tipicamente di colore arancione o giallo, che esplodono dalla pianta, quasi come fossero un’istantanea di fuochi d’artificio.

Il suo periodo di fioritura è senz’altro quello primaverile, prevalentemente nei periodi aprile e maggio.

La pianta è abbastanza matura?

Prima di tutto, assicurati che la tua aloe sia abbastanza matura da poter fiorire.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

La maggior parte delle piante di aloe vera che trovi in giro sono esemplari piuttosto giovani. Questo perché vengono continuamente propagate per la vendita, quindi, se appena propagate e messe a dimora, sono senz’altro giovani.

In questo caso non vedrai fioriture al momento poiché la pianta ha bisogno di una certa maturità per poter sfoggiare la sua fioritura. La pianta deve avere almeno 4 anni per poter fiorire.

Cura l’intervallo tra le innaffiature

Un’irrigazione sbagliata può compromettere drasticamente la capacità di produrre fiori di una pianta, ancor di più nel caso della tua aloe.

Troppa acqua potrebbe danneggiare l’apparato radicale e la pianta sarà troppo impegnata a sopravvivere e cercare di combattere radici marce per riuscire a produrre fiori.

Si tratta di piante che crescono e prosperano in ambienti desertici, quindi, non hanno di certo bisogno di troppa acqua, e poi sono pur sempre piante grasse.

Proprio per il suo risaputo habitat naturale e la sua proverbiale resistenza, al contrario, potremmo incorrere nell’errore di essere particolarmente negligenti e quindi lasciarla a secco per troppo tempo.

Nel caso specifico delle fioriture, al fine di incoraggiarne una bella e prosperosa, bisogna ben distanziare le innaffiature tra loro, facendo passare almeno 15 giorni tra un’innaffiatura e l’altra.

Per assicurarti che il terriccio non sia ancora umido quando innaffi l’aloe, cerca di constatare con le dita il suo stato.

Tanto, tanto sole

L’aloe, in ogni sua varietà, ha bisogno di ricevere ampie quantità di luce, che si tratti di luce solare diretta o indiretta.

Le piante di aloe tendono a crescere ad un ritmo mediocre quando non ricevono abbastanza luce, con conseguente fioritura assente.

Se vuoi che la tua aloe fiorisca, e sai per certo che è abbastanza matura e la stai innaffiando in modo corretto, allora quello che ti occorre per incoraggiarla a fiorire è solo tanta luce.

Sposta la tua aloe posizionandola ovunque vi sia una grande quantità di luce, sia diretta che indiretta.

L’aloe non teme la luce diretta, anche se sarebbe meglio che evitassi di esporla per troppe ore al sole estivo, potresti bruciarne le foglie.

Dalle il giusto nutrimento

Affinché la tua aloe possa essere non solo in piena salute ma avere vistose fioriture, è fondamentale in primis darle terriccio nuovo e fresco almeno ogni due anni, non eccedendo con le dimensioni del vaso nuovo.

Almeno una volta all’anno, in primavera, provvedi a supportare il nutrimento della tua aloe con dei fertilizzanti ben equilibrati: non utilizzare quelli che hanno una dose maggiore di fosforo, che promettono fioriture.

Questo genere di eccesso non porta alcun beneficio alla tua pianta, che ha bisogno di un piccolo incoraggiamento, ottenuto anche tramite l’ausilio di fertilizzanti fai da te.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.