Come far nascere un olivo da un nocciolo

Niente può battere il piacere di coltivare una piantina facendola nascere direttamente dal seme!

Da molti alimenti che avete a casa potete ricavare semini da interrare per vederli germogliare e diventare una splendida piantina. Ma sapevate che potete addirittura ottenere una piantina di olivo?

Basta partire dal nocciolo dell’oliva… Non ci credete? Ecco, passo dopo passo, come fare e, in men che non si dica, avrete una nuova meravigliosa piantina.

Scegliete le olive giuste

Innanzitutto, dovete scegliere le olive giuste da cui prelevare il nocciolo di partenza.

Scegliete olive mature, piuttosto grandi, dalla forma regolare e dalla superficie lucida (senza macchie che possono essere causate da malattie).

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Non scegliete, invece, quelle troppo piccole, dalla forma irregolari o non pienamente mature.

A questo punto, con un coltello, tagliate via tutta la polpa ottenendo soltanto il nocciolo.

Per eliminare ogni residuo di polpa, strofinate il nocciolo con una spugnetta abrasiva.

Il trucchetto del contadino

A questo punto, c’è un trucchetto particolare che vi consentirà di preparare il nocciolo prima di interrarlo.

Si tratta del trucchetto del contadino e serve a simulare il passaggio del nocciolo nel tubo digerente di un uccello, cosa che succede in natura, prima che il seme finisca poi nel terreno.

Vi basterà mettere i noccioli in un bicchiere di aceto bianco e lasciarli in immersione per circa 2 ore.

In seguito, sciacquate i noccioli in acqua a temperatura ambiente.

Togliete la “parte verde”

Sulla punta del nocciolo noterete che c’è una parte di un marrone più chiaro, quasi verde. Si tratta di un punto più duro che, spesso, rende la germinazione più difficile.

Vi conviene “grattarla” con una spugna abrasiva fino a eliminarla.

N.B: sapevate che potete far nascere anche una piantina di fragola dai suoi semi? Ecco come fare.

Interrate in un vasetto

Prendete un bicchiere o un vaso di piccole dimensioni e riempite con terriccio universale.

Poi, al centro, piantate il nocciolo a circa un centimetro di profondità e innaffiate in modo da rendere il terriccio umido.

Adesso, potete coprire il vaso con una busta o un foglio in plastica trasparente in modo che si crei un habitat umido che stimoli la germinazione.

Attendete la germinazione

Mettete il vasetto in un luogo luminoso, ma non alla luce diretta, a una temperatura costante di 15-20 °C.

Non innaffiate mai, ma fate dei piccoli fori sulla copertura in plastica trasparente, aiutandovi con un ago o uno stuzzicadenti.

Dopo circa 2 mesi, noterete un primo germoglio: la vostra piantina è nata.

Fatela crescere

A questo punto dovete prendervi cura della piantina di olivo con particolare attenzione in modo da farla crescere e innaffiatela sempre nel modo giusto.

Di notte, portatela in casa in modo da tenerla al riparo dall’abbassamento di temperature. Di giorno, se è bel tempo, portatela all’esterno e mettetela alla luce solare indiretta.

Rinvasate

Quando la piantina raggiunge un’altezza di 8-10 cm e sviluppa almeno 6-8 foglione, è tempo di rinvasare, facendo attenzione a non danneggiare le radici.

Scegliete un vasetto di almeno 15 cm di diametro e riempitelo con del terriccio misto con un pH compreso tra 7.0 e 8.0.

Dopo circa 6 mesi, l’altezza della piantina d’olivo sarà raddoppiata se non triplicata. La pianta è ormai più resistente e pronta ad addobbare il vostro terrazzo o il vostro balcone.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".