Come innaffiare la Sansevieria cylindrica

La Sansevieria Cylindrica è una pianta perenne sempreverde originaria dell’Angola.

Ciò che rende interessanti queste piante grasse dall’aspetto curioso sono le loro foglie appuntite e cilindriche che crescono da una rosetta basale.

Questa succulenta può essere una pianta d’appartamento estremamente resistente ma ha comunque bisogno di acqua per vivere.

Poiché conserva molta acqua nelle sue foglie succulente, è importante capire quanto innaffiare per evitare di far marcire tutta la pianta.

Scopriamo insieme come innaffiare la Sansevieria cylindrica!

Innaffia nel modo giusto

Come dicevo, la Sansevieria cylindrica è resistente alla siccità, per questo non richiede annaffiature frequenti.

Assicurati che il terreno sia drenante e si asciughi prima di innaffiare la prossima volta poiché il terreno bagnato può portare al marciume delle radici.

Se le foglie diventano gialle o molli alla base, hai innaffiato troppo la tua pianta.

Per assicurarti di innaffiare nel modo giusto devi sempre controllare il terreno: quando si è asciugato completamente puoi innaffiare di nuovo.

Ma attenzione che in inverno il terreno si asciuga molto più lentamente e quindi dovrai innaffiare meno spesso.

In estate, invece, le alte temperature fanno evaporare velocemente l’acqua dal vaso e dovrai innaffiare più spesso.

Come capire che hai innaffiato troppo?

Se la tua Sansevieria cylindrica inizia a mostrare segni di sofferenza, cerca di ricordare con quale intervallo di tempo stai innaffiando.

Un errore da evitare, soprattutto con le succulente, è quello di innaffiare seguendo un programma, ad esempio una volta a settimana fisso.

Questo comportamento può essere dannoso per la pianta perché dai acqua anche quando non ne ha bisogno.

In generale, se sai di aver innaffiato più del dovuto e vedi che il terreno è umido il marciume è dietro l’angolo.

Ancora più grave se vedi che le foglie della sansevieria cylindrica iniziano a diventare mollicce alla base e ad avere un colore giallognolo-marrone, in questo caso il marciume si sta già diffondendo alla pianta è c’è poco da fare.

Che succede se innaffi troppo poco?

In genere, per le piante come la sansevieria cylindrica, non è un problema se dimentichi di innaffiare.

Ma è anche vero che se vuoi che la pianta continui a crescere sana devi innaffiare nel modo giusto.

Ti potrà capitare di vedere le punte della sansevieria seccarsi o diventare marroni e dure: questo può essere un segno che stai innaffiando troppo poco.

Anche se le foglie iniziano a risultare leggermente raggrinzite è probabile che si tratti di un bisogno d’acqua.

Per non confondere questi segni con quelli che ti indicano che sta marcendo, puoi tastare il terreno: se è molto secco, allora devi innaffiare quanto prima.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.