Come mantenere le Foglie del Ficus Bonsai di piccole dimensioni?

Le foglie dei bonsai sono note per essere piccole e folte, specialmente se confrontate con quelle di altre piante d’appartamento.

Tuttavia, capita che a lungo andare possano crescere foglie via via più grandi che rendono l’aspetto del bonsai meno attarente.

Ma se preferisci tenere le foglie più piccole devi sapere che ci sono alcuni modi per farlo.

Vediamo insieme come fare per tenere piccole le foglie del tuo bonsai!

Offri al Bonsai un’illuminazione intensa

Così come quasi tutte le piante, i bonsai hanno bisogno di luce per crescere.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Tuttavia, se la pianta non ha abbastanza luce, le foglie diventeranno più grandi per ottenere più luce.

Quindi, per far crescere foglie più piccole, è meglio dare più luce alla pianta.

Per fare questo, posiziona il tuo bonsai sotto la luce diretta o qualsiasi fonte di luce naturale per diverse ore durante il giorno.

Quando dai la luce giusta, il bonsai non avrà bisogno di luce extra e dunque non espanderà le sue foglie.

Se hai difficoltà ad avere luce naturale in casa, prendi in considerazione l’uso di una lampada led da coltivazione, considera sempre che devi raddoppiare le ore di luce artificiale per avere la stessa quantità di ore di luce naturale.

Pota il Bonsai in primavera

Un metodo per mantenere le foglie di piccole dimensioni è potare il tuo bonsai.

È sempre meglio potare l’albero durante la primavera. Questo ti aiuterà a ottenere la crescita di foglie più piccole e ridurrà anche le dimensioni dei rami e degli steli.

Prima di scegliere questo metodo, è meglio confermare che la tua specifica varietà di bonsai può resistere al processo di defogliazione.

La defogliazione comporta la rimozione delle foglie dalla pianta in modo che possa riprendersi e far crescere nuove foglie.

Quando si utilizza questo metodo, assicurati di non rimuovere più di un terzo delle foglie della pianta, in quanto ciò potrebbe portare il bonsai ad un cattivo stato di salute.

A che altezza potare le foglie dei bonsai?

Ma a che altezza bisogna potare le foglie del bonsai? Questo dipende dal tipo di potatura che stai facendo.

Ad esempio, se stai eseguendo una potatura di manutenzione generale, taglierai solo i ramoscelli in modo che abbiano almeno 3-4 nodi. Un nodo è il punto da cui crescono le foglie dell’albero.

Quindi, se i rami del tuo albero hanno 6-8 nodi, taglia i rami in modo che ne abbiano solo 3 o 4 rimanenti. Questo non solo incoraggerà una nuova crescita, ma eviterà anche che i bonsai diventino troppo grandi.

Tuttavia, se stai facendo una potatura strutturale per modellare il bonsai, ti consiglio di sfoltire sia la chioma che la corona della pianta.

Ciò consentirà alla luce solare di filtrare attraverso la parte superiore della chioma per raggiungere i rami inferiori.

Rinvasa solo se necessario

L’invasatura e la cura delle radici sono parti essenziali per mantenere piccolo un albero di bonsai.

In sostanza, le radici sono il motore dell’albero, più nutrienti possono assorbire, più velocemente cresceranno.

Sia la potatura che il corretto rinvaso ti aiuteranno a limitare la crescita della pianta e a limitare i nutrienti e l’acqua che riceve.

Per rinvasare il bonsai nel modo corretto estrai l’albero dal vaso spingendo con le dita attraverso i fori di drenaggio.

Usa le dita per eliminare lo sporco dalle radici, quindi spruzzale con un po’ d’acqua per mantenerle umide.

Usa le tue cesoie da giardino per tagliare con cura le radici che fuoriescono eccessivamente.

Per rinvasare la pianta, riempi il vaso con terriccio fresco e posiziona l’albero all’interno. Successivamente, copri completamente le radici con altro terreno.
Quindi, posiziona l’albero in un luogo soleggiato.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.