Pothos e Filodendro, come distinguerli

Due piante bellissime, capaci di crescere con grande velocità, resistendo anche a periodi di incuria: sono il pothos e il filodendro (philodendron).

Nonostante le numerose e profonde differenze, sono ancora in molti a confondere queste piante.

Il motivo? Soprattutto la somiglianza delle foglie, ma anche delle dimensioni e delle tonalità di verde.

Succede, quindi, di acquistare un pothos credendo sia un filodendro o viceversa!

Vediamo insieme quali sono le principali differenze e come imparare a distinguere queste due comunissime piante!

Forma delle foglie

Un primo modo per distinguere molto velocemente pothos e filodendro è dare un’occhiata alle foglie.

Le foglie del pothos hanno una forma più regolare e allungata.

Il filodendro ha, invece, delle foglie a forma di cuore, maggiormente curvo all’inizio e più sottile verso la punta.

Radici aeree

Entrambe le piante, pothos e filodendro, sono caratterizzate dalla presenza di radici aeree.

Tra le due c’è, però, una visibile differenza.

Il pothos ha radici aeree più spesse e grandi, mentre quelle del filodendro sono più sottili.

Guaina della foglia

La “guaina” è la parte più bassa della foglia, unita al gambo.

Nel caso del filodendro, la “guaina” ha, all’inizio, un colore chiaro. Poi, con il crescere della pianta, questa assume un colore più scuro, tendente al marrone.

Nel pothos, invece, questa guaina è totalmente assente.

Picciolo

Ultima differenza, ma essenziale per comprendere la differenza tra queste due piante: il picciolo.

Quello del filodendro ha lo stesso colore della foglia (quindi, di norma, verde scuro) ed è più arrotondato.

Quello del pothos, invece, di solito ha lati più scuri, di colore marrone, ed ha una forma più irregolare.

Varietà di pothos

Con il termine pothos si indica, normalmente, l’Epipremnum aureum che appartiene al più ampio genere delle piante Epipremnum.

Le varietà sono tante, ma si tratta per lo più di rampicanti che, nelle giuste condizioni, crescono anche in maniera infestante.

Il pothos ama la luce, non quella diretta, e le alte temperature. In estate, potete tenerla tranquillamente all’esterno.

Varietà di filodendro

Il filodendro è un genere di piante dall’attitudine rampicante.

Anche in questo caso le varietà sono tante.

Tra quelle ornamentali abbiamo il philodendron pertusum, dalle foglie bucate, e il philodendron bipinnatifidum, con un fusto centrale da cui partono lunghi steli con foglie dalla forma lobata.

Infine, la varietà più diffusa, ossia il philodendron scandens, rampicante che può raggiungere anche i 2 metri d’altezza.

Quasi tutte le varietà amano un alto tasso di umidità, frequenti innaffiature e regolari concimazioni.

Gianluca Grimaldi
Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".