Dove mettere la pianta ragno per farla crescere sana e rigogliosa?

La pianta ragno o falangio è una delle piante d’appartamento più popolari e comuni grazie alla poca attenzione che richiede, alle belle foglie variegate ed al fatto che è eccezionalmente facile da propagare.

Ci sono delicati fiori bianchi che sbocciano in primavera all’estremità di uno stelo. Nuovi fiori si formano dal falangio e, dallo stesso falangio, con la nascita di nuovi “ragnetti”, la pianta tenta di auto-propagarsi.

Crescono molto facilmente e soprattutto molto velocemente, ma quali sono le condizioni essenziali affinché rimanga sempre bella e rigogliosa?

Scegli con attenzione il posto giusto tenendo sempre presente alcuni elementi essenziali.

Luce

La prima condizione essenziale da tener presente nella scelta del posto giusto in casa per la tua pianta ragno è di sicuro quella della luce.

Amano la luce solare indiretta brillante. Per la loro proverbiale resistenza, potrebbero resistere anche in condizioni semi-ombreggiate, tollerando la luce solare diretta per poche ore al giorno.

Se poste in pieno sole estivo la pianta ragno inizierà a mostrare segni di stress quali punte bruciate o marroni delle foglie.

Potresti scegliere un davanzale di una finestra esposta ad est, dove la tua pianta ragno possa ricevere la luce brillante delle prime ore del mattino.

Anche nel caso in cui fosse diretta, la luce del mattino è abbastanza fugace e illuminerà la tua pianta ragno per poche ore.

Temperatura

Le piante ragno sono in grado di vivere in un intervallo di temperature notevolmente ampio, tollerando dai 5 fino ai 30 gradi.

L’ideale sarebbe non posizionarle mai in ambienti in cui la temperatura sia agli estremi del suo range di tolleranza, anche se resistenti.

A tal proposito la pianta ragno cresce bene in ambienti con una temperatura che va dai 18 ai 25 gradi circa.

Umidità

La pianta ragno prospera in ambienti umidi; nella maggior parte delle case le stanze più adatte per quanto riguarda il fattore umidità sono la cucina o il bagno.

Tieni ben a mente che l’umidità è bassa sia in ambienti molto caldi e secchi, soprattutto nella stagione estiva, ma anche nella stagione più fredda.

Nebulizza con uno spruzzino le foglie se vivi in un ambiente a bassa umidità; la tua pianta ragno lo apprezzerà. Fallo di tanto in tanto, almeno una volta a settimana, soprattutto nella stagione estiva.

Sapevi che depura l’aria?

Potresti anche pensare di scegliere di posizionare la tua pianta ragno in base a questa sua peculiare caratteristica.

Nelle nostre case diverse sostanze nocive convivono con noi. Queste provengono dai fumi della cucina, dai detergenti utilizzati per la pulizia che vengono costantemente nebulizzati e dallo smog proveniente dall’esterno.

La sua capacità di depurare l’aria potrebbe renderla perfetta per una camera da letto, ad esempio, il luogo più intimo e riservato della casa, migliorando la qualità del sonno.

Luoghi da evitare

Tieni la tua pianta ragno lontana da correnti d’aria, termosifoni o condizionatori

Le correnti d’aria, soprattutto nei mesi più freddi, provocano improvvisi e repentini sbalzi di temperatura.

Termosifoni e aria condizionata rendono la nostra casa confortevole quando le temperature sono estreme, ma attenzione a posizionare vicino le nostre piante ragno.

L’aria, lì vicino, è particolarmente secca, una condizione che la nostra pianta ragno non apprezza per niente.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.