Rinvasa subito Il Ficus Bonsai se noti questi 5 indizi

Anche per il ficus bonsai prima o poi arriva il momento del rinvaso e se non effettuato a cadenza almeno annuale noterai che ci sono degli indicatori che ti diranno quando farlo nell’immediato.

Alcuni di questi indicatori però ti mostrano uno stato di sofferenza della pianta e quindi sarebbe meglio non riscontrarli mai.

Vediamo insieme i segnali a cui prestare attenzione che indicano di effettuare un rinvaso immediato al nostro ficus bonsai.

Le radici fuoriescono dai fori di scolo

Le radici che sbucano copiose dai fori sul fondo del vaso sono il chiaro segno che l’apparato radicale ha occupato tutto lo spazio a disposizione all’interno del vaso.

Questa condizione potrebbe comportare una particolare sofferenza all’apparato radicale che, costretto all’interno del vaso, potrebbe non riuscire ad assorbire i giusti nutrienti di cui la pianta ha bisogno.

È per questo che cerca di attingere dall’esterno e quindi dal fondo, da quei fori dai quali le radici trovano una via di fuga.

Le radici fuoriescono dalla superficie

Se sulla superficie del terriccio sbucano radici vuol dire che la pianta ha occupato tutto lo spazio a sua disposizione, quindi, necessita di un rinvaso.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

L’apparato radicale è cresciuto e il terriccio nel tempo è sceso di livello, si è ammassato e questo comporta sofferenza per la pianta.

Tieni d’occhio le foglie

Anche le foglie possono essere un indicatore valido, soprattutto se noti che mostrano segni di sofferenza.

Foglie afflosciate possono presentare una notevole mancanza di acqua dovuta ad un apparato radicale che ormai ha occupato ogni spazio del vaso e non vi è più il terriccio necessario a contenere acqua per le innaffiature, asciugando subito.

Il ficus non cresce

Le dimensioni che non variamo mai del ficus bonsai non fanno altro che confermare che l’apparato radicale non è in grado di espandersi.

Devi immaginare che quello che accade nel vaso accade in modo speculare anche sulla chioma; dunque, cresce la chioma e cresce anche l’apparato radicale dovendo nutrire tutte quelle foglie.

È passato più di un anno

Il tempo che passa ci ricorda che il nostro ficus ha bisogno di terriccio fresco e nuovamente ricco di nutrienti e di maggiore spazio per vederlo prosperare.

Se passasse più di un anno dall’ultimo rinvaso o dall’acquisto allora direi che è proprio arrivato il momento di dare una nuova dimora al tuo ficus.

Qual è il periodo migliore per il rinvaso?

Se non vi sono particolari necessità rispetto ad una pianta in sofferenza, non eseguire il rinvaso quando ti capita.

Il momento ideale per il rinvaso è l’inizio della primavera, durante il periodo di sua maggiore attività e vitalità.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.