Se hai Piantato i Bulbi di Giacinto e non fioriscono non hai valutato 5 fattori importanti

Il giacinto ha uno dei fiori da bulbo più appariscenti e profumati ed è per questo che la sua assenza si nota e la delusione è grande quando questi fiori non arrivano.

Forse nel piantarli hai commesso qualche errore di cui non sei consapevole e questo può averne compromesso lo stato di salute.

Se hai piantato i bulbi di giacinto e non fioriscono prova a valutare questi 5 fattori responsabili.

Non hai controllato se il bulbo fosse sano

In che modo hai conservato il bulbo? Sappi che si tratta di un dispositivo naturale moto delicato che durante il letargo può essere soggetto a muffe o marciumi, senza contare quanto nella conservazione possono intervenire infezioni fungine.

Controlla il suo stato fisico, se integro, se la parte esterna si spella, se la sua consistenza è molle o la colorazione è insolita.

come-scegliere-bulbi-giacinto

Potrebbe essere infetto o danneggiato e questo ne compromette alcune funzioni vitali anche se produce comunque le foglie.

Non hai curato al meglio la posizione

Ricorda che basta che la luce sia brillante, tale da poter conferire la giusta quantità di energia necessaria per la fioritura.

Soprattutto durante la stagione di fioritura, e considerando il periodo più cupo durante il quale il giacinto mette su fiori, l’attenzione alla sua posizione deve essere alla base della sua cura.

mantenere-fiorito-giacinto

Qualora dovesse essere esposto ai raggi del sole, l’importante che si tratti dei raggi di un’esposizione ad est, ad esempio, che essendo i primi del giorno sono luminosi e delicati, che non possono bruciare né foglie né fiori, né asciugare il terriccio troppo in fretta.

Non hai nutrito il terriccio

La fioritura va accompagnata e sostenuta adeguatamente poiché anche se il bulbo inizialmente ha tutto quanto gli occorre, ha bisogno comunque di nutrienti e energia.

Realizza una buona miscela di fertilizzante ricco di potassio, magari utilizzando bucce di banana, e vedrai che i fiori del tuo giacinto, soprattutto in questa fase precoce, ne trarranno beneficio.

Il potassio è proprio l’elemento nutritivo che ha cura dei fiori e non appena cominciano a germogliare le prime foglioline sul bulbo tuberoso possiamo accompagnar il risveglio con una buona dose di nutrienti.

Non hai fornito un terriccio adeguato

Se troppo compatto e polveroso va inevitabilmente sostituito con una miscela adeguata alla tipologia di bulbo da interrare.

In questo caso il giacinto ha bisogno di una buona percentuale di torba, delle componenti grossolane come perlite o argilla espansa con una proporzione di 1 parte di inerti su 3 parti di terreno.

Non hai innaffiato correttamente

Nella fretta di vederlo germogliare nuovamente, puoi aver praticamente inzuppato il terriccio e condotto a marciume il bulbo in una fase molto delicata, quella della ripresa.

Il bulbo quindi deve occuparsi di riparare i danni più che di fiorire e indirizza le sue energie alla sua sopravvivenza.

Uno dei metodi più efficaci non solo durante la fase di fioritura ma anche in altri momenti per le innaffiature è il metodo dell’immersione.

Appoggia il vaso in alcuni centimetri di acqua e lascia che il terriccio possa assorbirne l’umidità.

Si tratta dello stesso metodo che uso per le orchidee, te lo mostro in questo video:


Photo Credits:

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà di Meraki s.r.l.s.

Giuseppe Iozzi
Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.