Segui questa Guida ed avere una Pachira con una Chioma Folta e Cespugliosa sarà semplice

Una chioma folta è sempre una gioia per gli occhi, soprattutto su una pianta come la pachira che ha foglie molto particolari, simili ad una mano con le sue cinque punte.

Per ottenere questo bisogna dare le condizioni ideali alla pianta perché possa esprimersi al meglio, senza sprecare energia per eventuali problematiche.

A tal proposito non puoi non conoscere di cosa ha bisogno per raggiungere uno stato ideale e di conseguenza una chioma folta e sana.

Te lo spiego proprio elencandoti cosa occorre e cosa devi fare.

Buona quantità di azoto e ferro

Nella cura di una pachira che possa avere una bella chioma abbondante e piena zeppa di belle foglie a cinque punte non può mancare un nutrimento adeguato.

Puoi fornire essenzialmente due elementi che possano avere cura della parte verde: in primo luogo l’azoto, principale responsabile della produzione di foglie, facile da somministrare, sia se scegli un fertilizzante da banco che se decidi di realizzarlo in modo autonomo.

Puoi farlo sia ricorrendo ai fondi di caffè che hanno una percentuale di azoto nella loro composizione sia utilizzando i lupini, per realizzare dei concimi naturali e senza controindicazioni.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Altra componente essenziale è il ferro, la cui carenza è sempre visibile attraverso l’ingiallimento fogliare.

Acqua? Sì, ma non troppo

Nonostante si chiami pachira acquatica, stiamo parlando di una pianta che ha bisogno di acqua ma non di vivere in un terriccio costantemente zuppo se non vogliamo che le radici marciscano.

Certo, apprezza il fatto che il terriccio resta umido e ben arieggiato, quindi componi una miscela che sia drenante e mai troppo compatta.

Controlla il terriccio con le dita e innaffia per immersione, facendo in modo che l’acqua arrivi da sotto e non da sopra, rischiando di tenere il fusto bagnato e col tempo poi marcio.

Tanta, tanta luce

Una chioma così bella come quella della pachira ha bisogno di luce brillante, solo così può ottenere energia per sostenere le sue grosse foglie.

Tuttavia, devi evitare che le foglie abbiano contatto col sole diretto o bruceranno e la chioma non sarà mai abbondante così come noi la vogliamo.

Puoi modellarla e stimolare nuova produzione

Nei mesi primaverili cima i suoi rami, cioè pota le cime che fuoriescono dalla forma a cespuglio.

In questo modo ne stimolerai nuova produzione e riuscirai a modellarne la forma. Nel potarla, utilizza cesoie ben disinfettate e non eseguire mai potature troppo drastiche che possano danneggiarla.

Ogni ramo produrrà getti laterali e da ogni getto nasceranno nuove foglie dalle cinque punte volte a rendere bella folta la tua pachira.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.