Se ti stai chiedendo perché la Stella di Natale appare cadente e appassita considera questi fattori

Se hai notato che la stella di Natale sta per appassire, vorrai sicuramente trovare rapidamente una soluzione.

Il primo passo per far rivivere una stella di Natale cadente è capire bene il problema in modo da poterla trattare in modo appropriato.

Le foglie cadenti, arricciate e secche della stella di Natale sono tipicamente causate da uno stress di innaffiature.

L’eccessiva irrigazione provoca foglie molli, flosce e ingiallite. Puoi risolvere il problema regolando la quantità di acqua.

L’appassimento della pianta tuttavia può essere causato anche da temperature estreme, illuminazione, umidità, malattie e parassiti.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Scopriamo insieme questa cause una per una!

È a corto d’acqua

Lo stress da siccità è una causa comune di stelle di Natale cadenti. Quando una pianta è gravemente disidratata, le sue foglie e le sue brattee diventeranno appassite e secche.

La pianta perde acqua più velocemente attraverso la traspirazione di quanto possa integrarla attraverso l’assorbimento delle radici.

Se controlli il terreno, probabilmente lo troverai completamente asciutto. La tua stella di Natale potrebbe perdere foglie e brattee se le condizioni non migliorano presto.

La migliore linea d’azione è innaffiare accuratamente la stella di Natale. Innaffia dall’alto finché l’acqua non fuoriesce dai fori di drenaggio sul fondo.

Quindi, lascia scolare l’acqua in eccesso e svuota il coprivaso o il sottovaso. Dopo aver dato da bere alla tua stella di Natale, si rianimerà quasi immediatamente.

Per evitare il problema in futuro, mantieni il terreno uniformemente umido. Sarebbe utile non innaffiare fino a quando i primi centimetri di terreno non tornano completamente asciutti. Ma non aspettare che le foglie appassiscano prima di innaffiare.

Hai innaffiato troppo

Le stelle di Natale si deteriorano facilmente per il marciume radicale causato dall’eccessiva irrigazione.

L’irrigazione eccessiva è probabilmente il problema se le foglie della tua pianta cadente diventano gialle e molli prima di cadere.

Dovresti prima infilare un dito in alcuni punti diversi del terreno per valutare quanto è umido il terreno. Se il terreno intorno alla tua pianta è fradicio, ma la pianta stessa sta appassendo, potresti averla innaffiata troppo.

Il marciume radicale è il risultato del ristagno idrico, che soffoca le radici delle piante. Il terreno che emette un odore decisamente sgradevole è un segno sicuro di questo problema. Osservando il sistema radicale, vedrai radici molli di colore marrone scuro o nero.

L’unico modo per evitare che la pianta muoia a causa dell’eccessiva irrigazione è rimuovere le radici marce, butta via il vaso (o sterilizzalo in acqua e candeggina) e rinvasa in un nuovo vaso e una miscela fresca di terriccio.

Preferisci fibra di cocco e aggiungi inerti al terreno normale un terriccio drenante.

Umidità troppo bassa

Durante l’inverno il riscaldamento in casa funziona a pieno regime, seccando l’aria all’interno.

Sfortunatamente, le stelle di Natale non possono sopravvivere in ambienti asciutti. Se non c’è abbastanza umidità nell’aria, le foglie perderanno più acqua di quanta ne possano assorbire le radici.

Ciò seccherà la tua pianta, facendola sembrare floscia, appassita e secca. Dovresti prendere misure per umidificare l’ambiente della tua pianta:

  • Posiziona la stella di Natale vicino ad altre piante d’appartamento per creare un ambiente umido.
  • Prova a nebulizzare la stella di Natale.
  • Posiziona la tua pianta su un sottovaso d’acqua a base larga con ciottoli.

Caldo o freddo estremo

Le stelle di Natale prosperano in un intervallo di temperatura di 18–20° C ma non possono sopravvivere a temperature inferiori a 10 ° C.

Anche brevi periodi di temperature al di sotto di questo danneggeranno la tua pianta, facendola appassire e forse anche morire.

Le correnti fredde possono anche far diventare le foglie marroni.

Tuttavia, se la temperatura è troppo alta, la tua pianta soffrirà di stress da calore.

Se possibile, tieni la tua pianta lontana dalle zone in cui la temperatura sale o scende drasticamente: alcuni luoghi sono vicino a stufe, prese d’aria, correnti d’aria fredda, caminetti, condotti di calore, ventole e radiatori.

Quanta luce riceve?

Fornire alla tua stella di Natale almeno sei ore di luce intensa e indiretta ogni giorno si tradurrà in brattee e foglie meravigliose e appariscenti.

Tuttavia, non prospererà se viene tenuta in condizioni di scarsa luminosità per troppo tempo, e alla fine appassirà e sembrerà triste e cadente prima che finalmente scada.

In realtà, la causa delle foglie cadenti della stella di Natale può essere anche l’eccessiva luce diretta o intensa. Tuttavia, il sole luminoso e diretto può anche far sembrare cadenti gli steli.

La soluzione ad una stella di Natale cadente che fatica a crescere è facile poiché basta trasferirla in un luogo più luminoso. Prospererà meglio vicino una finestra rivolta a est.

Infestazione da parassiti

Le piante di Euphorbia pulcherrima, come la maggior parte delle piante d’appartamento, sono sensibili a vari parassiti. Una grave infestazione di insetti può anche far morire la stella di Natale.

I problemi più comuni sono acari, tripidi, cocciniglie e afidi.

Ispeziona regolarmente le tue stelle di Natale alla ricerca di segni di insetti, agire rapidamente se viene scoperta un’infestazione è fondamentale.

Isola le piante infestate per tenere a bada i parassiti. Rimuovi manualmente il maggior numero di parassiti possibile. Quindi, usa un potente getto d’acqua per toglierli dalla stella di Natale.

Spruzza olio per orticoltura o sapone insetticida e applica sulla tua pianta una volta alla settimana fino a quando i parassiti non sono spariti.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.