Quali piante tengono lontane mosche e zanzare

L’estate è il tempo dell’aria aperta, del relax in giardino o balcone circondati da bellissime piante.

Spesso, però, il nostro momento di tranquillità viene spezzato da qualche mosca o dalle zanzare. Un fastidio che, a volte, può diventare davvero insopportabile.

Oltre a molti rimedi naturali e non, esiste però anche la possibilità di tenere lontani questi insetti semplicemente scegliendo le piante giuste per decorare il balcone.

Scopriamo insieme quali sono.

Basilico

Utile per avere le sue foglioline sempre a portata di mano: si tratta del basilico.

In pochi sanno, però, che questa pianta aromatica tiene lontane sia le zanzare che le mosche, grazie al suo odore che è piacevole per gli umani, ma spiacevole per questi insetti.

Per sfruttarne al meglio l’efficacia, mettete queste piantine su piccoli tavolini da tenere in giardino, oppure sul davanzale della finestra in modo da non far sì che zanzare e mosche entrino in casa.

Lavanda

Un tocco di Provenza a casa vostra: potete averlo grazie alla lavanda.

Questa piantina dalle bellissime infiorescenze violacee tiene lontane soprattutto le zanzare. Inoltre, favorisce uno stato di rilassamento e tranquillità.

Un segreto per avere la lavanda sempre fiorita nei mesi caldi? Nel pomeriggio mettetela in pieno sole.

Erba gatta

Chi vive con un gatto conoscerà sicuramente questa bellissima pianta: l’erba gatta. Probabilmente non saprà, però, che tiene lontani anche gli insetti, tra cui mosche e zanzare, ma anche ragni e scarafaggi.

Si tratta di una piantina molto resistente, ma ricordate che cresce meglio se esposta alla luce diretta del sole per almeno 6 ore al giorno.

Petunia

La regina del balcone: la petunia. Oltre ad avere incantevoli fiori, questa pianta è molto utile soprattutto contro le mosche.

In realtà, non è un repellente, ma attira le mosche: queste, però, restano incastrate tra le foglie della pianta e non riescono più a liberarsi.

Tenere delle piante di petunia in balcone, quindi, farà sì che le mosche non vadano altrove e vi lascino finalmente in pace!

Menta

Tra le erbe aromatiche più profumate non manca la menta.

Questa pianta tiene lontane le zanzare e le mosche: in particolare è tossica per le larve delle mosche. Di conseguenza, se le mosche pianteranno delle uova in questa pianta, le larve non potranno svilupparsi.

L’ideale è tenerla a mezz’ombra e stare attenti alle innaffiature: se innaffiata troppo, le sue delicate radici potrebbero marcire.

Calendula

Bellissimi fiori color giallo/arancio: è la calendula.

A partire da marzo, e fino ad ottobre, questa pianta produce profumatissimi fiori che tengono lontane zanzare e afidi.

Non teme il caldo eccessivo, ma deve essere regolarmente innaffiata.

Crisantemo

I suoi fiori producono un insetticida naturale: il crisantemo non solo produce splendidi fiori, ma tiene lontani anche moltissimi insetti.

Di solito, eccezion fatta per alcune varietà, fiorisce quando le ore di luce diminuiscono, quindi a ottobre.

Ecco perché è una pianta che potete utilizzare contro gli insetti soprattutto nel periodo autunnale.

Tanaceto

Una pianta perenne dalle mille proprietà: è il tanaceto.

L’ideale è coltivarlo in un terreno ben drenato. Questa pianta non ha bisogno di troppe innaffiature per crescere in salute e sviluppare i suoi piccoli fiori gialli che tengono lontane zanzare e mosche.

Non ha bisogno di concimazioni e spesso cresce come erba spontanea.

Nasturzio

Tra le piante più efficaci per tener lontani insetti di ogni tipo. Si tratta del nasturzio.

Mettetelo ai lati del vostro giardino o del vostro balcone, in modo da creare una vera e propria barriera protettiva.

Non a caso, questa pianta viene utilizzata anche in agricoltura, coltivata accanto agli ortaggi per proteggerli dalle infestazioni.

Citronella

Zanzare addio grazie a questa pianta miracolosa: la citronella.

Questa pianta teme il freddo, ma in estate non dovrebbe darvi alcun problema grazie alla sua alta resistenza.

In realtà, oltre alle zanzare, tiene lontani anche altri insetti, tra cui le mosche.

Ricordate di potarla spesso, eliminando le parti secche della pianta.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".