Forse non lo sai ma a volte è necessario tagliare i fiori dell’Orchidea

L’orchidea phalaenopsis è l’assoluta protagonista dei davanzali delle nostre case e i suoi fiori ormai sono diventati parte dell’arredamento.

Far fiorire e rifiorire ogni anno l’orchidea è una sfida, ma se si riesce nell’impresa vedere i boccioli dà davvero tante soddisfazioni.

Tuttavia, forse non sai che a volte è necessario tagliare i suoi fiori, anche quando sono ancora sani e belli, ma perché?

Scopriamo subito insieme quando è necessario tagliare i fiori dell’orchidea e come dovresti procedere!

Condizioni di salute della pianta

Quando noti che la tua orchidea non è proprio nel pieno della sua salute dovresti capire dov’è il problema.

Il 90% delle volte con le orchidee è un problema di marciume radicale, poiché non sempre si riesce a capire quando è necessario innaffiare e quando bisogna invece aspettare ancora qualche giorno.

Ma in qualsiasi caso di sofferenza della tua pianta, se hai già fatto tutto ciò che dovevi fare per cercare di risolvere il problema, devi sapere che c’è un altro modo per aiutarla ed è rimuovere la fioritura.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Perché rimuovere i fiori?

Sarà sicuramente uno strazio tagliare gli steli fioriti, soprattutto se hai aspettato una stagione intera per vedere la tua orchidea fiorita.

Tuttavia devi sapere che se noti le foglie molto sofferenti o se appaiono raggrinzite e anche con un’innaffiatura corretta non hai risolto il problema, oppure se vuoi che crescano le radici poiché le hai recentemente potate per via di marciumi, allora non ti resta che eliminare la fioritura.

Quando un’orchidea sta lottando per sopravvivere e nel contempo mantiene bella la fioritura, la pianta sta cercando di mandare quanta più energia possibile ai fiori, la stessa energia che però, viene meno a foglie e radici.

In questo caso, rimuovere i fiori è la scelta giusta per rendere più veloce la guarigione della tua orchidea.

Come rimuovere gli steli

Se hai valutato tutte le possibilità e questo sembra essere il tuo caso, sei giunto alla conclusione che è forse il caso di rimuovere i fiori di phalaenopsis.

Eliminare i fiori dall’orchidea significa però tagliare tutto lo stelo fiorifero.

Assicurati di usare forbici disinfettate con un goccio di candeggina e taglia lo stelo più in basso possibile, senza però intaccare le foglie.

Assicurati sempre che le radici non abbiano bisogno d’acqua (in quel caso sarebbero tendenti al grigio) e riposiziona l’orchidea sul suo davanzale luminoso.

Ma non tutto il male vien per nuocere: gli steli fioriti che hai eliminato possono essere utilizzati come fiori recisi in un bel vaso di vetro finché non si seccheranno!

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.