Di cosa ha bisogno la Yucca per Fiorire sulla cima?

Le piante di yucca conferiscono ai nostri giardini un aspetto da oasi prospera e vivace, come un miraggio nel deserto.

Ma quello che più colpisce è il momento della fioritura, quando tra le foglie all’apice della sua produzione di foglie appuntite e disposte in circolo, spunta un denso grappolo eretto, alto sino a 4 metri, che porta decine di candidi fiori profumati e che permangono a lungo.

Sai che la yucca ha bisogno di specifiche condizioni affinché possa produrre il suo bel fiore appariscente?

Vediamo insieme di cosa ha bisogno la yucca per regalarci delle fioriture delle quali poter restare incantati.

È matura abbastanza?

Innanzitutto, va sottolineato che una yucca giovane non sarà in grado di produrre in maestoso fiore che ci aspettiamo.

In definitiva, possono essere necessari diversi anni prima che una pianta di yucca raggiunga la maturità e inizi a fiorire, quindi se la tua pianta è ancora giovane, abbi pazienza e fiducia che fiorirà in futuro.

Tanta luce

La luce è l’elemento essenziale affinché la yucca possa fiorire poiché in natura la è immersa nella luce, calda e forte.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

I fiori arrivano proprio ad estate inoltrata, quando fa più caldo ed ha bisogno di una luce intensa e diretta, almeno per 6 ore al giorno.

A tal proposito, una posizione a sud sarebbe l’ideale, dalla quale possa godere delle ore più luminose e calde della giornata.

Giusta irrigazione

Fai attenzione a non innaffiare eccessivamente la tua yucca. Questo perché vanno alternati periodi di vera e propria siccità affinché la stimolazione alla fioritura possa compiersi, replicando le condizioni naturali.

Inoltre, troppa acqua può portare a malattie fungine, scoraggiando la fioritura che non potrebbe mai avvenire se la pianta stesse combattendo contro marciume o un fungo parassita.

Assicurati che il terriccio sia ben asciutto prima di innaffiarlo nuovamente, testandone l’umidità con le dita.

Nutri il terriccio

Anche se la yucca non è particolarmente richiedente in fatto di nutrienti, non vuol dire che il terriccio debba essere povero, utile solo alla sua sopravvivenza, poiché è questo che accade quando non apportiamo nutrienti al terriccio: la pianta sopravvive ma non dà il meglio di sé.

Se vogliamo vedere il bel fiore maestoso spuntare sulla cima dobbiamo assicurarci di tanto in tanto di apportare nutrienti concimando il terriccio, utilizzando una miscela che possa garantire una buona dose di fosforo e potassio.

Scegli un fertilizzante NPK che ti consenta di distinguere quelli tra cui la quantità di potassio e fosforo è in maggior presenza.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.