Tutto quello che devi assolutamente fare quando porti a casa la Stella di Natale

È arrivato quel periodo dell’anno e hai finalmente portato a casa la tua bella stella di Natale. E ora?

Come dovrai comportarti per farla durare a lungo? Ciò che non sai è che sono proprio le azioni che fai appena porti a casa la tua pianta che determineranno la sua salute.

Scegliere un posto sbagliato, lasciare l’incarto di plastica sulla pianta o innaffiare troppo quando la pianta non ne ha bisogno sono tutte cose che non faranno altro che accelerare la fine della tua stella di Natale.

Per evitare tutto questo, vediamo subito insieme tutto ciò che devi assolutamente fare quando porti a casa la tua stella di Natale!

Scegli un posto definitivo

Appena porti a casa la stella di Natale devi capire quale sia il posto della tua casa dove la tua pianta potrà crescere felice.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Scegliere un posto definitivo è importante per prevenire la caduta delle foglie che in genere è causata da uno shock derivante da cambiamenti bruschi di ambiente o dal fatto che non riceve la luce adatta.

Quindi è meglio scegliere con cura e all’inizio un posto adatto e lasciarla lì in modo definitivo, piuttosto che spostarla di frequente e stressarla costringendola ad adattarsi ogni volta ad un nuovo ambiente.

Il posto perfetto per la stella di Natale è una stanza luminosa, possibilmente vicino ad una porta o ad una finestra dove possa arrivare molta luce indiretta.

Assicurati di non mettere la pianta troppo vicina a riscaldamenti o termosifoni per evitare che soffra troppo per l’aria secca e troppo calda.

Elimina l’incarto

Spesso l’incarto scelto per le stelle di Natale è a tema natalizio, magari ti ha colpito proprio la confezione con quelle stelline dorate e le renne glitterate e sarebbe un peccato eliminarla, è così?

Purtroppo devi sempre pensare che lì, sotto quell’incarto tanto carino e natalizio c’è una pianta che sta cercando a tutti i costi di sopravvivere.

In questo caso, la confezione va rimossa appena porti la stella a casa, in modo da evitare che si creino muffe sul terreno.

Pensa che potrai godere più a lungo delle sue foglie rosse (le brattee) se segui queste semplici regole.

Controlla il terreno

Una delle prime cose da fare quando compri una stella di Natale è anche controllare il terreno.

Ma in che senso controllare il terreno? Bene, dovrai controllare sia il grado di umidità del suolo, sia la qualità del terreno.

Controlla l’umidità del terreno con il metodo del dito indice perché spesso nei supermercati tendono ad inzuppare le piante per non avere il pensiero di innaffiarle spesso.

Dunque capita di portare a casa una pianta che dovrai solo far asciugare completamente prima di innaffiare di nuovo.

Controlla la qualità del terreno: se vedi che è troppo pesante e compatto, rinvasa con del terriccio di qualità che contenga anche degli inerti come perlite o vermiculite.

Osserva le radici

Un ultimo passo per assicurarti che la tua pianta sia e si mantenga in salute è controllare le radici.

In particolare ti basterà alzare il vaso e guardare se alla base le radici fuoriescono dai fori di drenaggio.

Se ci sono radici che fuoriescono, vuol dire che sono cresciute abbastanza prendendo tutto lo spazio del vaso e escono dai fori per cercare altro spazio per crescere.

Se questo è il tuo caso, dovrai rinvasare la stella di natale in un vaso dal diametro più grande di circa 2 cm.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.