Come pulire le foglie dell’Orchidea per far assorbire più Luce possibile?

Lunghe, belle e color verde smeraldo: le foglie dell’orchidea non saltano certo all’occhio come i suoi spettacolari fiori, ma sono un elemento importantissimo dell’orchidea.

Questa pianta ha delle foglie che si sviluppano abbastanza vicino alla base e dal cui centro spunta poi lo stelo floreale che produce i fiori.

Nella sua specie più diffusa in Italia, la phalaenopsis, l’orchidea ha poche esigenze di coltivazione che vanno, però, rispettate rigorosamente per mantenere la pianta in salute.

Tra queste, ce ne sono alcune relative la pulizia delle foglie: spesso, queste possono apparire opache e impolverate, più scure e visibilmente sporche.

Metodi di pulizia

Vediamo come risolvere questo problema, utilizzando rimedi semplicissimi, con ingredienti che avete già a casa.

Latte

Il segreto per foglie pulire e super lucide: il latte.

Ne basta pochissimo. Riempite un bicchiere di latte (per 3/4) e un po’ d’acqua (per 1/4), mescolate e fate riposare il composto per qualche minuto.

Intingeteci dentro un batuffolo di cotone e passatelo sulle foglie, delicatamente e senza trascurare alcun punto.

Il latte, oltre a eliminare lo sporco addensatosi sulle foglie, le nutre e le lucida facendole apparire verdi e brillanti.

Inoltre, le rinforza contro gli attacchi dei parassiti.

Attenzione: il latte è un elemento grasso e, a volte, può compromettere la salute delle foglie. Ecco perché è essenziale non usarlo mai puro, ma diluirlo. Inoltre, non lo usate con eccessiva frequenza.

Sapone di Marsiglia

Un solo ingrediente in grado di dare nuova luce alle foglie della vostra orchidea: il sapone di Marsiglia.

Scioglietene 30 grammi in scaglie in 250 ml d’acqua tiepida.

Poi, potete scegliere due modi per passare il composto sulle foglie. Il primo consiste, come per il latte, di intingere un batuffolo di cotone nel liquido e poi passarlo pazientemente sulle foglie.

Il secondo, invece, nel mettere il composto in un vaporizzatore, così che potrete spruzzarlo comodamente sulle foglie.

Acqua tiepida e panno morbido

Non avete nessuno degli ingredienti precedenti? Niente paura!

Per eliminare la polvere dalle foglie, potete anche semplicemente ricorrere a dell’acqua tiepida.

L’importante è che la passiate sulle foglie con un panno morbido e non eccessivamente inzuppato.

N.B: in realtà, uno dei metodi per tenere alto il tasso di umidità ambientale, fondamentale per la salute dell’orchidea, consiste proprio nel vaporizzare un po’ d’acqua sulle foglie.

Quando lo fate, potete successivamente passarci sopra anche un panno, per avere anche un’efficacia pulente.

Succo di limone

Elimina i residui di concimi e sali, oltre a schiarire le foglie rendendole più luminose: è il succo di limone.

Il trucco consiste nello spremere il succo di mezzo limone in un bicchiere d’acqua.

Poi, passate il composto sulle foglie, utilizzando un batuffolo di cotone.

Attenzione: non utilizzate questo metodo troppo spesso. L’acidità del succo di limone, infatti, potrebbe danneggiare irrimediabilmente le foglie.

Perché pulire le foglie?

Nel periodo estivo, teniamo spesso la nostra orchidea all’esterno.

Qui, questa pianta tende ad attirare più polvere: le foglie possono così coprirsi di uno strato molto sottile, spesso impercettibile, di polvere e sporco.

In realtà, anche quando nei mesi freddi portiamo la piantina in casa, la polvere domestica può attaccarsi alle foglie di questa pianta.

Pulire, però, è importantissimo! Quando le foglie sono impolverate o sporche, tendono ad assorbire meno luce con conseguenze dannose per l’intera pianta.

Inoltre, a essere compromessa è anche la respirazione della pianta. A lungo andare, la mancata pulizia delle foglie può seriamente danneggiare la nostra orchidea.

Doppia utilità

In realtà, pulire le foglie della vostra orchidea serve anche indirettamente a un altro scopo.

Senza accorgervene, pulendo singolarmente ogni foglia, eliminerete anche eventuali parassiti che hanno attaccato la pianta e che, proprio sulle foglie, si insediano per nutrirsi della linfa.

Ogni quanto pulirle?

Non esiste una tempistica fissa in relazione a quanto spesso pulire le foglie della nostra orchidea.

Fondamentale è controllare spesso lo stato delle foglie, in modo da notare eventuali tracce di polvere, sporco o segni di qualche malattia.

In generale, le foglie vanno assolutamente pulite a ogni cambio di stagione.

Se la pianta è tenuta in un luogo dove c’è molta polvere, il procedimento di pulizia va fatto circa una volta la settimana.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".