Puoi tenere il Ciclamino in Casa solo rispetti le sue specifiche Richieste

Anche se l’ambiente domestico non è certamente il luogo prediletto per ospitare un ciclamino, è possibile con i dovuti accorgimenti tenerlo in casa in particolari momenti dell’anno.

Questo però prevede che tu sappia di cosa ha bisogno un ciclamino nello specifico per adattare l’ambiente alle sue specifiche richieste e pensare di tenerlo addirittura in casa per un po’.

Vediamo insieme in che modo e quando posso tenere in casa un ciclamino.

Di cosa ha bisogno un ciclamino?

Di certo il ciclamino nasce e cresce rigoglioso all’esterno e non possiamo forzare la sua natura ma ciò che invece possiamo fare è sfruttare a nostro vantaggio alcuni ambienti interni per proteggerlo dal freddo eccessivo.

Ricorda che anche se il ciclamino fiorisce in inverno non ama le temperature che vanno al di sotto dei 10 gradi. È per questo che se accolto nel modo giusto puoi tenerlo in alcune zone della casa quando le temperature sono eccessivamente rigide all’esterno.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Essenzialmente ha bisogno di una luce brillante, indiretta poiché il sole diretto potrebbe esporlo a temperature troppo calde, in un ambiente domestico che di per sé è già più caldo.

Proprio per queste temperature decisamente più miti in casa, devi assicurarti che la sua posizione possa garantire una temperatura fresca.

Dove posso tenerlo?

Il davanzale di una finestra potrebbe essere il posto ideale.

Può assorbire la luce di cui ha bisogno attraverso il vetro, adeguatamente schermato per i raggi diretti del sole.

Assicurati che il ciclamino in questa posizione non sia soggetto a sbalzi termici drastici se si tratta di una finestra che utilizzi per arieggiare la stanza spesso.

Scegli la stanza più ampia della casa, che non sia angusta o troppo piccola, che possa surriscaldarsi in fretta a causa dell’utilizzo dei riscaldamenti durante il periodo freddo.

Tienilo lontano da fonti di calore come condizionatori o termosifoni che non solo seccano l’aria drasticamente ma emanano un forte calore che danneggerebbe il ciclamino irrimediabilmente.

Sono da evitare stanze quale il bagno o la cucina, luoghi troppo umidi o troppo caldi per i gusti del tuo ciclamino.

Innaffia il ciclamino con parsimonia

Anche se il ciclamino ha bisogno di irrigazioni regolari, tieni ben presente che essendo la temperatura nelle nostre case totalmente diversa, anche il suo fabbisogno di acqua cambia nel cambiare ambiente.

Assicurati sempre che il terriccio sia asciutto prima di innaffiare nuovamente il ciclamino e non bagnar mai né la superficie del bulbo né tantomeno la chioma frondosa o potresti innescare una serie di problematiche legate al marciume del bulbo.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.