È rimasto solo il fusto dell’Orchidea? Cosa dovresti fare per salvarla

Se la tua orchidea ha perso tutte le sue foglie, non disperare, perché puoi comunque salvarla.

Le orchidee possono perdere le foglie per una serie di motivi. Se questo accade alla tua orchidea, non buttarla ancora via. Salvare un’orchidea che ha perso tutte le sue foglie richiederà tempo e fatica, ma ne varrà la pena.

Se ti stai chiedendo perché o come mai la tua orchidea ha perso tutte le sue foglie, non preoccuparti. Vedremo alcuni motivi per cui le orchidee perdono tutte le foglie. Ti spiegherò anche come far rivivere la tua orchidea e riportarla in salute, scopriamolo insieme!

Perché l’orchidea ha perso tutte le foglie?

Sfortunatamente, se la tua orchidea sta perdendo le foglie, è possibile che stia cominciando a morire. Se non intervieni, l’orchidea potrebbe essere irrecuperabile.

Le foglie che muoiono o cadono una ad una sono semplicemente il sintomo di un problema più grande. I motivi per cui le foglie di orchidea cadono includono marciume del colletto, marciume delle radici, infestazione da parassiti o coltivazione impropria.

Se la tua orchidea non riceve abbastanza acqua, le foglie diventeranno lentamente flosce e gialle. Se non si fa nulla per fermare questo evento, le foglie continueranno ad appassire e alla fine cadranno. Questo avviene gradualmente, una foglia alla volta.

Innaffia immediatamente la tua orchidea e poi stabilisci una routine di irrigazione. Finché inizi ad agire per risolvere il problema, puoi comunque salvare la tua orchidea.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Poiché la frequenza richiesta per l’irrigazione dipenderà dalla specie di orchidea, dovrai sapere che tipo di orchidea hai. Ogni specie di orchidea ha esigenze specifiche di umidità, tolleranza alla siccità e escursioni termiche. Come regola generale, l’orchidea più comune, la phalaenopsis, va annaffiata quando le radici diventano grigiastre.

Un altro motivo per cui la tua orchidea potrebbe perdere le foglie potrebbe essere a causa di un’infezione batterica o fungina. Queste infezioni appaiono in genere come macchie gialle, marroni o nere sulle foglie. Col passare del tempo, questo causerà o marciume delle radici o del colletto.

Insetti e altri parassiti possono anche essere dannosi per le tue orchidee. Se non elimini completamente questi parassiti, nel tempo l’infestazione indebolirà la pianta. Le foglie dell’orchidea diventeranno gialle o marroni, si raggrinziranno o addirittura cadranno.

Prima di tentare di trattare l’infestazione da parassiti, assicurati di sapere qual è il tipo esatto di parassita sulla tua orchidea.

Può sopravvivere l’orchidea senza foglie?

Anche se non sei stato in grado di impedire alle foglie della tua orchidea di cadere prima che fosse troppo tardi, non gettare ancora la pianta.

C’è ancora la possibilità di salvare la tua orchidea e incoraggiare la crescita di nuove foglie.

Ricorda, la tua orchidea può sopravvivere senza foglie purché abbia ancora radici sane e un fusto vivo.

Come curare un’orchidea senza foglie

Ecco alcuni passaggi che dovrai seguire se la tua orchidea ha perso tutte le foglie e vuoi salvarla.

Ispeziona le radici e il fusto

Preleva la tua orchidea dal suo vaso e controlla le radici e il fusto. In questo modo sarai in grado di dire se la tua orchidea ha ancora una possibilità di sopravvivenza. Le radici e il fusto sono ancora sani?

Se il fusto principale è ancora sodo e verde, significa che la tua orchidea ha ancora un punto da cui possono crescere nuove foglie. Le radici saranno comunque in grado di inviare energia e sostanze nutritive al fusto per stimolare la nuova crescita.

Se il fusto dell’orchidea è giallo e fragile o pastoso, ciò potrebbe indicare marciume o malattia. Potrebbe essere abbastanza difficile, e forse anche impossibile, che nuove foglie crescano da un fusto malsano.

Saranno necessarie radici sane dell’orchidea per assorbire tutti i nutrienti necessari per promuovere la crescita di nuove foglie. Senza radici sane, la tua pianta non avrà i mezzi per ringiovanire se stessa.

Dovrai quindi tagliare le sezioni infette con cesoie o forbici sterilizzate, rinvasa l’orchidea e trattala con un fungicida.

Sciacqua e pulisci le radici

Ora, se hai ispezionato la tua orchidea e hai deciso che c’è ancora una possibilità di salvarla, dovrai pulire la tua pianta e rinvasare l’orchidea.

Rimuovi delicatamente tutte le parti della pianta che sono marroni e senza vita. Taglia i fiori o lo stelo fiorifero se la tua orchidea ne ha ancora. Ciò incoraggerà l’orchidea a concentrare la sua energia sulla ricrescita di radici e foglie piuttosto che sulla produzione di fiori.

Lascia solo le radici sode e verde chiaro o grigie. Lascia intatte le radici aeree.

Dopo aver tagliato via tutte le parti morte e non vitali dell’orchidea, risciacqua delicatamente la pianta con acqua tiepida. Puoi usare una bacinella d’acqua o semplicemente lavarla sotto l’acqua corrente nel lavandino.

Rinvasa l’orchidea in corteccia nuova

Non riutilizzare o riciclare i vecchi terricci, soprattutto se le foglie delle tue orchidee sono cadute a causa del marciume.

Butta via i vecchi supporti di invasatura. Potrebbero esserci tracce di funghi, muffe o batteri presenti nei vecchi terreni di invasatura.

Quando la tua orchidea è pronta, mettila in un vaso pulito con corteccia correttamente idratata.

Metodo alternativo: usa la tecnica a sfioro

Per far crescere più velocemente le radici dell’orchidea puoi usare la tecnica a sfioro.

Basterà ripulire le radici di tutta la corteccia e metterla a pelo d’acqua senza che vengano bagnate direttamente.

L’umidità costante creerà un microclima adatto per lo sviluppo di nuove radici e dunque nuove foglie. Puoi poi rinvasare in classica corteccia quando saranno ricresciute abbastanza radici nuove e sane.

Applica un po’ di concime

Anche se una pianta stressata non dovrebbe essere concimata, in questo caso una lieve applicazione di concime potrebbe velocizzare lo sviluppo di nuove foglie e radici.

L’azoto favorisce la crescita del fogliame, quindi potresti voler nutrire la tua pianta con un concime formulato per orchidee ricco di azoto. Tuttavia, il fertilizzante ideale per orchidee ha già un elevato rapporto azoto/potassio.

Segui le istruzioni di preparazione sul fertilizzante specifico per orchidea che hai acquistato e diluiscilo con acqua prima di usarlo per nutrire la tua orchidea.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.