Se il Pothos ha una Foglia gialla ti sta dicendo che dovresti intervenire subito

Quanta bellezza nelle fronde del Pothos che cadono a cascata dal vaso!

Questa pianta dal portamento rampicante o, appunto, a caduta è una delle più famose e amate piante da appartamento, facilmente riconoscibile per le sue foglie a forma di cuore.

Semplice da coltivare, tende a crescere con una certa rapidità e a resistere anche se la trascuriamo un po’.

Vi è mai capitato, mentre la innaffiate, di trovare una foglia ingiallita? Ecco cosa vuole dirvi la pianta!

Ha bisogno di più luce

A volte non ce ne rendiamo conto ma collochiamo il nostro pothos in casa su di una mensola o un tavolino dove non ci sia abbastanza luce oppure non lo giriamo mai, facendo sì che la luce accarezzi solo un lato della nostra pianta.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Il pothos, infatti, ama la luce solare indiretta e non gli ambienti scuri, come in molti erroneamente pensano.

Inoltre, tutta la pianta ha bisogno dello stesso quantitativo di luce: giratela ogni tanto in modo da permetterle di assorbire il giusto quantitativo di luce.

Avete letto o visto un pothos coltivato in acqua? Scoprite qui quali sono le varietà più adatte.

Ha subito una scottatura

Non raramente è vero l’opposto, ossia la pianta è stata esposta a troppa luce.

Quando la mettiamo in un luogo dove ci sia luce solare diretta, infatti, questa pianta può subire una scottatura.

In questo caso, il colore giallo tende maggiormente al ruggine e si concentra lungo i bordi della foglia.

La soluzione consiste nello spostare la pianta in un luogo dove ci sia luce solare indiretta brillante. Qualora non possiate, per diversi motivi, cambiarle di posto, limitatevi a proteggere la parte colpita dai raggi solari diretti con un telo protettivo.

Qui potete scoprire cosa significa luce solare indiretta e quali tipi di luce esistono per le piante.

Attenzione: se il vostro pothos appare in forte sofferenza, chiedete subito un consiglio o un aiuto a un professionista.

Il vaso è piccolo

Illusi dalla grande resistenza di questa pianta, alcune volte, ci dimentichiamo delle sue fragilità.

Almeno una volta l’anno, il pothos andrebbe rinvasato. Quando non lo facciamo, le radici possono sentirsi strette in un vaso troppo piccolo.

Se notate, quindi, una o più foglie ingiallite, provate a rinvasare la pianta utilizzando un vaso dal diametro leggermente più ampio del precedente.

Vi è mai capitato di notare uno stelo marrone su questa pianta? Ecco di cosa si tratta.

Ha bisogno di concime

Non è raro che alcune foglie del pothos possano ingiallire a causa della carenza di sostanze nutritive che può diventare ancor più acuta con l’arrivo delle alte temperature.

Ecco perché è importante somministrare alla pianta del concime o del fertilizzante.

Fatelo solo a partire da marzo e fino al mese di settembre, quando il pothos è nel pieno della sua attività vegetativa.

Ma quale concime scegliere? Il migliore è sicuramente quello a base di azoto, ma anche con una buona quantità di potassio.

Se volete provare un rimedio naturale fai date, provate con i fondi di caffè, sbriciolandoli e spargendoli sul terreno alla base della pianta.

Leggete qui per scoprire altri utilizzi dei fondi di caffè in giardino.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".