Perché il mio Pothos pendente sta perdendo le Foglie solo sopra?

Il Pothos è una pianta senz’altro famosa per le sue splendide e numerose foglie, alcune anche variegate, e la lunghezza della sua chioma pendente.

Lo stato di salute del Pothos è presto verificabile dando uno sguardo proprio al suo fogliame. Sicuramente c’è qualcosa che non va se i rami lunghi verso il basso tendono a spogliarsi delle foglie, producendone alcune solo alla fine degli steli.

Come mai solo sopra i rami sono spogli? Quali possono essere le cause di rami così spogli?

Vediamo insieme che succede al tuo Pothos e come intervenire.

Troppa acqua

Se hai il tuo Pothos all’esterno, magari che sporge pendente da una fioriera, con rami molto lunghi ma con poche foglie solo alla fine dei rami, dovresti prestare attenzione soprattutto alla quantità di acqua che riceve, se esposto alla pioggia.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Probabilmente ne ha ricevuta troppa, o forse tu stesso hai provveduto ad innaffiarlo abbondantemente lasciando il terriccio zuppo per troppo tempo. Anche se lo tieni in casa puoi aver causato marciume radicale con le innaffiature troppo frequenti.

Il Pothos sta cercando di sopravvivere e si libera delle foglie più vecchie preservando i nuovi germogli che necessitano di maggiore sostentamento. Visto che probabilmente le radici sono danneggiate deve dedicare solo a poche parti i nutrienti che riesce a captare.

Devi necessariamente tirare via dal vaso la pianta, scrollare tutto il terriccio zuppo e tagliare via, con cesoie ben disinfettate le radici marce. Lasciale asciugare per bene prima di rinvasare con nuovo terriccio, ben drenato.

Innaffia il tuo Pothos al bisogno, controllando con le dita quando il terriccio ha effettivamente bisogno di acqua.

Poca luce

Anche se il Pothos è una pianta che si adatta anche alla condizione più difficili, è pur vero che ha bisogno di luce per prosperare, alcune varietà più di altre.

Se tieni il Pothos in un luogo poco luminoso o eccessivamente buio devi provvedere a spostare la pianta.

Scegli un luogo della casa che abbia un’esposizione ad est oppure ad ovest, che possa garantire al tuo Pothos una luce brillante, rigorosamente indiretta, per almeno metà della giornata.

La pianta ha molti anni

Se il tuo Pothos ha molti anni e ha rami molto lunghi, e possibile che per poter allungarsi ancora di più lasci cadere le foglie più vicine al corpo della pianta per dare i nutrienti necessari a nuovi germogli sulla punta degli steli che ormai saranno lunghi diversi metri.

In questo caso puoi provare a rinvigorire la tua pianta con del fertilizzante specifico per le parti verdi della pianta, proprio per le foglie, a base di azoto. Quelli realizzati con fondi di caffè sono perfetti per lo scopo.

Nuove talee

Anche se può essere difficile da accettare, soprattutto quando il nostro Pothos ha raggiunto una lunghezza considerevole, probabilmente l’unica cosa che resta da fare, dopo aver provveduto ad attuare altre soluzioni, è ricavare da quei rami tante talee, anche non troppo corte.

Con cesoie ben disinfettate taglia della lunghezza che preferisci i rami più spogli e mettili a radicare in acqua. Una volta radicati in acqua dopo alcune settimane potrai decidere se lasciarle in acqua oppure metterle a dimora creando nuove piantine di Pothos.

Potresti anche rinvasare la pianta dalla quale hai ricavato le talee e aggiungervi, utilizzando un vaso più grande, anche le talee ottenute, così da ottenere un’unica grande pianta frondosa in ogni sua parte.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.