6 Problemi della palma Kenzia che puoi risolvere subito con questi consigli

Con le loro fronde lunghe e verde intenso e l’impressionante portamento di crescita, le palme Kenzia sono piante meravigliose da tenere in casa.

Sebbene generalmente sia adatta per essere coltivato in interno, dovrai prestare attenzione alle sue esigenze per mantenerla al meglio.

L’eccesso di acqua è il problema più comune delle palme Kenzia, ma anche l’illuminazione scorretta può creare problemi. Entrambi possono far sì che la tua pianta diventi progressivamente più malata.

Le fronde ingiallite o le macchie sulle foglie sono quasi sempre segno di un problema e dovrebbero essere affrontate il prima possibile.

Vediamo insieme i problemi più comuni che colpiscono le palme kenzia e come risolvere!

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Foglie Marroni

Se noti foglie marroni sulla tua palma Kenzia le cause potrebbero essere molteplici.

La luce solare eccessiva può causare un imbrunimento irregolare delle foglie e punte marroni, colpendo le foglie più esposte alla forte luce solare.

Le palme Kenzia che vengono coltivate in casa si abituano alle condizioni di illuminazione più basse degli spazi interni e, quando sono esposte a una forte luce solare diretta, presentano bruciature delle foglie.

Assicurati di posizionare la palma Kenzia in un punto che riceva una luce brillante e indiretta. Un po’ di luce solare diretta al mattino presto o nel tardo pomeriggio va bene.

Anche applicare del fertilizzante in modo eccessivo può causare danni diretti alle fronde, con conseguenti macchie marroni. La Kentia non ha bisogno di molto fertilizzante e esagerare può davvero danneggiare la tua pianta.

Oltre a questi motivi, sia farla seccare troppo che darle troppa acqua possono causare foglie marroni.

Foglie con punte marroni

Le punte marroni sulle foglie sono uno dei problemi più comuni della palma Kenzia e in generale di tutte le palme coltivate ​​​​in casa.

È principalmente causato dalla bassa umidità, che fa seccare troppo rapidamente le punte delle foglie. Cerca di mantenere l’umidità al di sopra del 50%.

Usa un sottovaso di ciottoli e acqua, un umidificatore o raggruppa le tue piante per aumentare l’umidità. Potresti anche considerare di posizionare la tua pianta in un bagno o in cucina, che tendono ad essere le stanze più umide della tua casa.

Foglie gialle

L’ingiallimento delle foglie è un segno comune di irrigazione eccessiva, ma ci sono molti altri problemi che possono causare foglie gialle.

L’eccesso di acqua tende a far ingiallire progressivamente intere fronde nel tempo, spesso a partire dalle fronde più vecchie. È importante controllare accuratamente la tua pianta per eventuali segni di irrigazione eccessiva e agire tempestivamente per correggerlo.

Parassiti come acari e cocciniglie di solito lasciano macchie gialle a chiazze dove si sono nutriti delle foglie. L’ingiallimento irregolare dovrebbe sempre indurti a controllare attentamente la tua pianta per eventuali segni di insetti.

Controlla entrambi i lati delle foglie e lungo gli steli per eventuali segni di insetti.

Parassiti delle palme

I parassiti possono causare molti danni alla Kenzia se non rilevi il problema in una fase abbastanza precoce. Normalmente dovresti controllare la palma ogni volta che la innaffi per eventuali segni di problemi.

Prendi l’abitudine di guardare attentamente la parte anteriore e posteriore del fogliame, poiché è davvero importante affrontare presto il problema dei parassiti.

La prima cosa da fare se rilevi parassiti è spostare la tua palma Kenzia in una stanza diversa lontana altre piante d’appartamento. Mettere la pianta in quarantena impedirà ai parassiti di diffondersi alle altre piante.

Rimuovi manualmente il maggior numero possibile di parassiti, usa un panno per pulirli o un tubo o un soffione per lavarli via.

Spruzza l’intera pianta con alcol, sapone insetticida o con olio per l’orticoltura.
Ripeti il trattamento ogni 3-4 giorni finché non sei sicuro che tutti i parassiti siano spariti.

Lascia la pianta in quarantena per alcune settimane solo per essere più sicuro, prima di riportarla al suo posto normale.

Evita di potare le foglie danneggiate fino a quando la pianta non è stata completamente trattata e inizia a riprendersi. La potatura aggiunge solo ulteriore stress a una pianta già in difficoltà.

Hai innaffiato troppo

Questo è il più comune di tutti i problemi che riguarda la Kenzia.

Se la tua palma ha fronde ingiallite e inizia ad appassire o ad avere punte di foglie marroni è probabile che la causa sia l’eccesso di acqua.

Inoltre, controlla la presenza di un odore di marcio proveniente dal terreno o fai caso ad una mancanza di crescita nonostante tutte le altre esigenze di cura siano state soddisfatte.

L’irrigazione eccessiva è un grosso problema perché lasciare la palma in un terreno fradicio impedisce l’aerazione delle radici e può danneggiarle gravemente o renderle suscettibili alle malattie. Senza radici sane, la pianta inizia rapidamente a mostrare segni di stress.

È più probabile che l’irrigazione eccessiva avvenga per le piante d’appartamento a causa dell’illuminazione e del flusso d’aria ridotti all’interno che influiscono sull’uso dell’acqua e sull’evaporazione, oltre alla tendenza di chi coltiva piante in casa ad essere un po’ troppo entusiasti con le innaffiature.

L’eccesso di acqua non dipende solo dall’innaffiare troppo spesso. È causato da tutta una serie di fattori che fanno asciugare il terreno troppo lentamente.

Una piccola pianta in un vaso troppo grande sarà circondata da molto terreno. Dopo l’irrigazione, la pianta non riesce utilizzare tutta l’acqua nel terreno, quindi il terreno rimane inzuppato per molto tempo.

Questo porta inevitabilmente al marciume radicale. Prendi in considerazione l’utilizzo di un materiale poroso per vasi per evitare che il terreno rimanga bagnato troppo a lungo.

Anche la scarsa illuminazione e uno scarso drenaggio del terreno portano all’accumulo d’acqua eccessivo.

Tuttavia, se pensi che la tua pianta sia colpita da marciume radicale, o se sembra particolarmente sofferente, la soluzione migliore è rimuovere la pianta dal vaso e ispezionare le radici per segni di danni.

Rimuovi tutto il vecchio terriccio, pota tutte le radici marce e rinvasa con cura in un nuovo vaso, usando un terriccio drenante.

Hai innaffiato poco

Non innaffiare abbastanza può causare la morte delle punte delle foglie che diventano marroni, secche e poi cadono.

Le palme Kenzia amano essere annaffiate una volta che la metà superiore del terreno si sente asciutta al tatto e dovresti inumidire completamente il terreno e lasciare che l’eccesso di acqua dreni completamente ogni volta.

Non è sempre facile ricordarsi di innaffiare le piante d’appartamento, quindi impostare una sorta di promemoria o posizionare le piante in un luogo in cui le vedrai spesso può aiutarti a evitare di farle disidratare.

Un’altra causa comune di disidratazione è se innaffi la palma Kenzia solo in superficie. Questo tipo di irrigazione spesso porta una piccola parte del terreno a bagnarsi, senza fornire acqua sufficiente alle radici.

Sempre meglio bagnare in modo uniforme il terreno e lasciare asciugare il vaso tra un’annaffiatura e l’altra.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.