Macchie nere sulle foglie di Monstera: cause e soluzioni

Se la tua Monstera è infelice, ne mostra i segni sulle foglie. Le macchie nere sulle foglie di Monstera possono essere preoccupanti e possono essere dovute a diversi motivi.

Ma non preoccuparti, se trovi macchie nere e marroni sulla tua pianta non significa necessariamente che la pianta sia irrimediabilmente malata.

La monstera è una pianta d’appartamento resistente e può riprendersi da condizioni difficili.

Scopriamo insieme quali sono i motivi per cui le tue foglie di Monstera hanno macchie nere e cosa puoi fare per risolvere il problema!

Troppa acqua

Il marciume radicale è una delle cause più comuni di macchie nere sulle foglie di Monstera.

Chi coltiva le piante d’appartamento potrebbe amarle talmente da preoccuparsi troppo che si secchino e così annaffiano eccessivamente, causando la putrefazione delle radici.

Fortunatamente, la Monstera può essere riportata in vita anche dopo aver ricevuto troppa acqua.

Altri segni di eccessiva annaffiatura, oltre alle macchie nere sulle foglie, includono:

  • Steli e/o foglie gialli
  • Gambi molli
  • Terreno molto umido e zuppo

Se sospetti che la tua Monstera sia stata annaffiata troppo, rimuovi la pianta dal suo vaso e pulisci le radici.

Usando un paio di forbici pulite, rimuovi eventuali radici molli marrone scuro o nere, poiché sono marce (le radici sane sono chiare e sode).

Lava il vaso con acqua e sapone e riempilo con terriccio fresco e nuovo. Aggiungi qualche manciata di perlite per aumentare il drenaggio. I vasi con fori di drenaggio sono i migliori per aiutare a rimuovere l’acqua in eccesso.

Pota le foglie danneggiate della Monstera e pianta nel nuovo terreno. Tienila in una stanza con luce indiretta luminosa in modo che il terreno possa asciugarsi rapidamente.

Per evitare di annaffiare troppo, controlla sempre che lo strato superiore del terreno sia asciutto prima di annaffiare inserendo il dito nei primi centimetri del vaso.

Terreno secco

Le macchie nere sulle foglie della Monstera possono anche essere causate dall’irrigazione insufficiente.

Se noti che le foglie stanno diventando marroni e sembrano secche, la tua pianta probabilmente ha bisogno di acqua.

Controlla che il terreno sia asciutto e innaffia la pianta un po’ più del solito.

Se la Monstera ha radici compresse in un vaso troppo piccolo, il terreno si asciuga più velocemente perché più radici assorbono più acqua.

Se noti che le radici fuoriescono dal foro di drenaggio del vaso, è ora di rinvasare. Sposta la pianta in un vaso di circa 3 cm di diametro più grande di quello attuale.

Bruciature solari

Se la tua Monstera è esposta alla luce diretta del sole, le macchie marroni e nere potrebbero essere dovute a scottature solari.

La Monstera preferisce una luce brillante e indiretta, simile a quella che ricevono nel loro habitat naturale.

Tieni la Monstera a pochi metri di distanza da una finestra esposta a est o ovest, poiché forniscono abbastanza luce senza bruciare le foglie.

Se non hai spazio vicino a una finestra esposta a est o ovest, puoi tenere la tua pianta d’appartamento vicino a una finestra esposta a sud ma avendo cura di filtrare la luce con una tenda trasparente.

Assicurati che le tue foglie Monstera non tocchino direttamente le finestre, poiché ciò le danneggia ulteriormente.

Bassa umidità

Anche la bassa umidità e l’aria secca fanno imbrunire i bordi delle foglie. La monstera è originaria delle foreste pluviali, quindi prosperano in ambienti umidi.

Se vivi in ​​un luogo asciutto, posizionare un umidificatore vicino alle tue piante è un ottimo modo per aumentare l’umidità.

Se non hai un umidificatore, aumenta l’umidità posizionando un sottovaso d’acqua vicino alla tua pianta. Quando l’acqua evapora nell’ambiente, fornisce alla pianta d’appartamento l’umidità necessaria.

Concimazione sbagliata

Le carenze nutrizionali possono causare macchie sulle foglie di Monstera.

Potresti anche notare foglie ingiallite o foglie che non formano buchi a causa di nutrienti insufficienti.

Fertilizza la pianta circa una volta al mese durante la stagione di crescita attiva dalla primavera alla fine dell’estate.

Malattie fungine

Le malattie batteriche e fungine possono causare macchie fogliari sulla Monstera.

Spesso questi punti sono di dimensioni uniformi e hanno un “alone” giallo che li circonda. Taglia le foglie colpite e controlla eventuali piante vicine per segni di malattia, poiché possono essere contagiose.

Sebbene la Monstera ami l’umidità, non bagnare le foglie. Le foglie bagnate portano a malattie batteriche e fungine che possono causare macchie nere.

Se versi dell’acqua sulle foglie durante l’annaffiatura, asciugala con un fazzoletto.

Parassiti

Le infestazioni di insetti sono la piaga di tutti i possessori di piante d’appartamento. Questi parassiti possono essere difficili da individuare inizialmente e sono, talvolta, difficili da eliminare.

Ma come puoi ridurre al minimo il rischio di introdurre parassiti in casa?

Osserva attentamente le piante prima di acquistarle per rilevare eventuali segni di parassiti: non acquistare piante con segni di infestazione.

Quando porti le piante a casa, metti in quarantena le nuove piante lontano dalle altre per alcune settimane per prevenire la diffusione. Questo isola il problema se hai un’infestazione.

Usa vasi e terriccio puliti. Non esagerare con l’acqua perché gli insetti sono attratti dalle condizioni umide.

Osserva regolarmente le tue piante: sfortunatamente i parassiti possono sfuggire anche all’occhio più attento, ma se li noti fin da subito è più semplice eliminarli.

Lava la pianta colpita sotto un getto d’acqua per far scivolare via gli insetti.

Quindi spruzza la tua Monstera con olio di neem, alcol denaturato o sapone insetticida. Questo rimuove i parassiti senza danneggiare la pianta.

Ripeti questo processo una volta ogni 2-3 giorni per alcune settimane per rimuovere completamente l’infestazione.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.