Se le foglie del Ciclamino Cadono presta attenzione a questi 3 Fattori essenziali che stai trascurando

Il ciclamino è tra le piante a fioritura invernale più comuni. Rende vivaci i nostri balconi anche durante le grigie e fredde giornate invernali.

I fiori del ciclamino sono senza dubbio i protagonisti e i principali responsabili di tanta bellezza e ammirazione. Ma il ciclamino possiede anche un apparato fogliare abbondante e variegato, di cui spesso ci dimentichiamo.

Le sue foglie carnose, che tutte insieme vanno a formare dei piccoli cespugli, sono essenziali per la fotosintesi. Un fogliame cadente sta sicuramente a significare che il nostro ciclamino ha qualche problema o che c’è qualcosa che non va nella cura.

Questo si riversa anche sulle sue lussureggianti fioriture quindi dobbiamo necessariamente porvi rimedio.

Vediamo insieme almeno tre elementi essenziali a cui prestare attenzione se il nostro ciclamino ha foglie cadenti.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Radici marce

Il marciume radicale è una delle prime cause a cui pensare se notiamo che il nostro ciclamino perde le foglie. Questo può essere sintomo di un’irrigazione eccessiva, di un terriccio troppo compatto o di un vaso inadeguato.

Irrigazione eccesiva

È vero che il ciclamino, anche nel suo periodo vegetativo, e quindi quello invernale, ha bisogno di acqua ma questo non vuol dire che vada innaffiato ogni giorno e che il terriccio debba rimanere zuppo.

Se non hai un programma regolare per irrigarlo puoi semplicemente constatare prima se il terriccio ha bisogno di acqua, verificando la presenza o meno di umidità con le tue dita. Inseriscile nel terriccio e se secco allora provvedi ad innaffiarlo.

Terriccio troppo compatto

Il ciclamino ha bisogno di una buona miscela che consenta di ottenere un terriccio non compatto, ben drenato. Un terriccio troppo ammassato può non solo asfissiare le radici, ma non consente di drenare bene l’acqua.

È per questo che le radici marciscono. In questo caso provvedi a rinvasarlo, tagliando via le radici annerite o molli, utilizzando la giusta quantità di perlite.

Vaso inadeguato

Se coltivato in vaso, il ciclamino ha bisogno di un vaso che abbia dei fori sul fondo per lasciare andare l’acqua in eccesso dopo le innaffiature. Liberati dei vasi decorativi: questi spesso non hanno dei fori di drenaggio.

Prediligi i vasi in terracotta che ben si prestano per tenere sotto controllo l’umidità della tua pianta.

Sta nel posto sbagliato

Sia se coltivato in casa sia all’esterno, il ciclamino ha delle specifiche esigenze. Scegli accuratamente dove collocarlo se non vuoi che il suo fogliame ne paghi le conseguenze.

Temperatura

Anche se è una pianta prettamente invernale, perché è proprio in inverno che padroneggia sui nostri balconi con le sue coloratissime fioriture, non sopporta le temperature troppo estreme.

Predilige una temperatura che va dai 13 ai 15 gradi. Già al di sotto dei 5 gradi potrebbe mostrare segni di sofferenza e cominciare a perdere le sue foglie.

Dove posizionarlo

Se le foglie cadono di continuo probabilmente il tuo ciclamino riceve troppe ore di sole diretto. Anche se predilige la luce, anche se si tratta di un sole invernale, ricorda che la luce diretta potrebbe alterare la resistenza del tuo ciclamino.

Scegli un posto luminoso e fresco, con solo alcune ore di luce solare diretta se coltivato in balcone.

Se coltivato in casa evita di posizionare il ciclamino vicino a fonti di calore, o in stanze in cui l’ambiente sia troppo caldo o secco.

Parassiti o funghi

Le foglie sono i primi bersagli dei parassiti delle piante. Alcuni parassiti come gli acari ne sono ghiotti. Questi si annidano proprio vicino alle foglie più giovani, quindi, è normale che crescendo cadano, apparentemente senza motivo.

Ispeziona bene la parte inferiore delle foglie carnose: è lì che si annidano i parassiti quasi sempre. Utilizza olio di Neem o decotti a base di aglio per liberare le foglie da queste bestiole parassite.

Botrite

La muffa grigia o Botrite è un fungo che colpisce le piante soggette ad alta umidità.

È un’infezione silenziosa che può causare seri danni alla tua pianta. Puoi riconoscerla se noti piccoli punti neri simili a insetti nelle zone colpite, in questo caso foglie e altre parti del ciclamino.

Utilizza dei prodotti fungicidi specifici per curare la tua pianta al meglio ed impedire la caduta di tutto l’apparato fogliare.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.