Le 7 Piante perfette per abbellire il Pianerottolo di casa

Niente dice benvenuto a casa come una bella pianta sul pianerottolo. Se stai cercando le migliori piante da interno per l’ingresso, sei nel posto giusto.

Mentre puoi mettere qualsiasi pianta che desideri nell’ingresso, ce ne sono alcune che crescono meglio in base al loro aspetto e alle loro esigenze di cura. Alcune piante non sarebbero adatte, ad esempio, se il tuo ingresso non ha abbastanza luce che filtra.

Quando scegli le piante per il tuo ingresso, considera di quanta illuminazione avranno bisogno e anche quanto grandi possono diventare.

Anche se puoi sempre spostarle in un secondo momento, potrebbe non essere l’ideale scegliere piante che diventeranno così grandi da iniziare ad affollare la tua porta e ad intralciarti.

Vediamo insieme quali piante sono adatte al pianerottolo di casa tua!

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Ficus lyrata

La pianta di Ficus lyrata è famosissima nei gruppi di piante d’appartamento per l’aspetto unico delle foglie grandi e cerose.

ficus-lyrata

È un arbusto che può crescere molto alto come un albero e ha un gambo lungo ed elegante e foglie grandi e larghe con una sensazione simile alla pelle.

Il ficus lyrata sta molto bene vicino a una finestra o sotto un lucernario. Se posizionato in un ingresso con pannelli di vetro o finestre sui lati, riceverà tutta la luce di cui ha bisogno per prosperare.

Questa pianta ha bisogno di essere annaffiata circa 1 volta alla settimana, ma cambia sempre in base alle stagioni.

Senecio rowleyanus

Questa bellissima succulenta chiamata anche filo di perle ha un aspetto sorprendente e sicuramente attirerà molta attenzione.

moltiplicare-senecio-rowleyanus

Sembra proprio un filo di perle verdi pendenti e può essere collocato in una varietà di vasi decorativi o appeso a cestini.

Ama la luce indiretta e vuole solo annaffiature occasionali. Lascia asciugare il terreno prima di annaffiare in modo da non esagerare.

Monstera deliciosa

La Monstera deliciosa è nota per le sue foglie traforate. Questa pianta è abbastanza facile da curare, assicurati solo di non innaffiare troppo.

monstera

Puoi vaporizzare le foglie se hai aria secca sul pianerottolo ed è molto facile da propagare per ottenere nuove piante in modo gratuito.

Palma Kenzia

Le palme sono sempre un’ottima scelta per l’ingresso della tua casa, ma questa cresce alta e grande con grandi fronde che forniscono copertura del terreno sottostante.

kenzia-pianta

Le palme kenzia (Howea forsteriana) Possono crescere fino a 3 metri se vengono fornite le condizioni ideali. Questa non è la scelta ideale per un piccolo ingresso.

Hanno bisogno di essere annaffiate solo quando il terreno è asciutto e prediligono una luce da media a intensa ma tollerano anche ambienti meno luminosi.

Aspidistra elatior

L’Aspidistra è nota per il suo fogliame perché crea una piacevole atmosfera con il verde lussureggiante che riempie spazio.

aspidistra

Cresce bene con luce medio-bassa e crea un ambiente molto accogliente e caldo. È facile da curare ed è molto resistente, quindi non morirà rapidamente se dimentichi di annaffiarla di tanto in tanto.

Per ottenere i migliori risultati, annaffia ogni 1-2 settimane.

Sansevieria trifasciata

La famigerata Sansevieria che vedi in quasi tutte le liste è qui perché cresce alta e ha un bell’aspetto in un ingresso, si adatta a quasi tutti gli ambienti e richiede poche cure.

punti-deboli-sansevieria

Puoi quasi semplicemente posizionarla e dimenticarla. Lascia asciugare completamente il terreno prima di annaffiare.

Rhipsalis

La Rhipsalis una pianta robusta che si comporta meglio alla luce indiretta. Può sopravvivere in aree scarsamente illuminate, ma è necessario che arrivi comunque luce per mantenerla rigogliosa.

rhipsalis

Può essere annaffiata circa 1 volta alla settimana (fai sempre il test del dito) e dà un bellissimo effetto se posizionata in mezzo ad altre piante.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.