Se le foglie dell’Albero di Giada sono gialle e raggrinzite ecco i consigli per recuperarle

La Crassula Ovata comunemente nota come albero di Giada è una pianta grassa d’appartamento che richiede pochissime attenzioni. Cresce in modo molto simile a piccoli arbusti o alberi, con steli spessi e foglie carnose che spuntano dai rami.

Spesso però accade che le foglie carnose diventino gialle, o raggrinziscano. Cosa sta succedendo?

Questi sono probabilmente i modi della tua pianta per dirti che qualcosa non va. Vediamo insieme di cosa si tratta e come fare per recuperarle.

Ingiallimento fogliare

Le foglie gialle sull’albero di giada dovrebbero essere esaminate e trattate il prima possibile. Le cause potrebbero essere davvero diverse.

Problemi di irrigazione o drenaggio

Questa è la causa più comune per le foglie gialle.

Questa varietà di succulenta prospera in terreni asciutti e sabbiosi. Quindi, se il tuo terriccio trattiene molta umidità, l’albero di Giada non ne trarrà alcun beneficio.

Utilizza sempre una miscela di terreno che possa essere drenante e non trattenere l’acqua. Utilizza un vaso di terracotta, possibilmente non smaltato che consenta l’evaporazione dell’umidità.

Assicurati che abbia fori di drenaggio per eliminare l’acqua in eccesso.

Parassiti

Non ignorare i sintomi dell’infestazione da parassiti. L’albero di giada è suscettibile all’attacco di cocciniglieacari, afidi e infezioni da mosche bianche anche in inverno.

Questi parassiti possono nutrirsi della linfa vitale e influire sull’aspetto della tua pianta.

La maggior parte dei parassiti si nasconde e si nutre della parte inferiore delle foglie. Assicurati di ispezionare e disinfettare attentamente quest’area.

Puoi utilizzare olio di Neem, o un pesticida fai da te prima di ricorrere a pesticidi chimici.

Incuria in inverno

L’albero di Giada entra in letargo nei freddi mesi invernali. Tuttavia, anche se non cresce attivamente, dovresti continuare ad averne cura.

È fondamentale ridurre sia la frequenza che la quantità di irrigazione durante l’inverno per evitare marciume radicale e gelo alle radici.

Anche l’elevata umidità dovrebbe essere evitata: può causare malattie fungine. Utilizza il metodo del dito indice per capire quando innaffiare.

Infezione fungina

Le malattie fungine rappresentano un evento raro per quel che riguarda l’albero di Giada. La natura succulenta delle foglie lo protegge dalle infezioni.

La maggior parte delle infezioni fungine si verifica quando l’umidità è troppo elevata. Anche l’uso di strumenti infetti per la potatura o la propagazione può causare un’infezione fungina. Pulisci i tuoi attrezzi da giardinaggio prima e dopo averli usati.

Utilizza metodi fungicidi agendo sulle radici e sul fogliame.

Foglie raggrinzite e rugose

Ci sono due ragioni per cui le foglie del tuo albero di giada sono raggrinzite, rugose o sottili. Entrambe riguardano l’irrigazione. Il modo migliore e più veloce per determinarlo è controllare il terreno e le radici.

Troppa acqua

Se il terreno è umido e le radici sembrano marcire, allora questo è un chiaro segno di irrigazione eccessiva. La soluzione più rapida al problema è quella di rinvasare la pianta cambiando completamente il terriccio.

Taglia la sezione marcia delle radici, con forbici ben disinfettate.

Poca acqua

Se non ci sono chiari segni di umidità eccessiva, ristagni o radici marce allora la pianta è chiaramente disidratata. In questo caso, innaffia la pianta più spesso e le foglie dovrebbero iniziare a rimpolparsi dopo alcuni giorni.

 L’habitat naturale di queste piante e il clima sono elementi fondamentali a cui prestare attenzione.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.