Ho appena acquistato nuovi Ciclamini ma stanno già ingiallendo per questi motivi

Non posso non fare una scorta di ciclamini ora che le fioriture tornano e possono rendere i balconi vivaci anche con i primi freddi.

Tuttavia, potrebbe accadere che subito dopo acquistati e portati a casa le foglie già comincino ad ingiallire.

Ma cosa potremmo aver fatto di sbagliato? Li abbiamo solo portati a casa e posizionati. Il problema potrebbe proprio risiedere in questo ma non solo.

Vediamo come mai i ciclamini appena acquistati hanno già foglie gialle e come intervenire.

Controlla le foglie

L’ispezione delle foglie è un passaggio fondamentale perché potresti trovarvi parassiti che possono non solo compromettere i tuoi ciclamini ma infettare tutte le altre piante del tuo giardino.

Questo accade quando l’ambiente di provenienza non era sicuro, come i grandi supermercati.

Tienila un po’ isolata per qualche settimana e nel frattempo ispeziona per bene la superficie delle foglie, soprattutto quella inferiore e le insenature all’attaccatura delle foglie al bulbo tuberoso.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Nel caso in cui trovassi cocciniglia o afidi, utilizza olio di Neem o rimedi fai da te a base di aglio o pomodoro. Puoi utilizzare rimedi chimici specifici da banco se l’infestazione è troppo avanzata.

Scegli il posto giusto

La scelta del posto è fondamentale quando il ciclamino appena acquistato passa da un ambiente protetto come quello della serra ad uno improvvisato e diverso come quello di casa.

Dai ai tuoi ciclamini appena acquistati un’esposizione da cui possano godere della luce durante le ore più calde, perché ormai non sono raggi cocenti come quelli estivi.

Ha bisogno di un periodo di adattamento

Il cambio repentino di ambiente potrebbe essere un momento critico per il ciclamino, che al contrario di quanto si pensi, è molto sensibile agli sbalzi di temperatura e allo shock ambientale di cui potrebbe essere vittima.

Nel portarla a casa passa da un ambiente ideale, quale quello del vivaio, ad un ambiente che è completamente diverso, come quello domestico, in cui temperatura e umidità sono completamente diversi.

Prova a rendere più dolce questo passaggio da un ambiente all’altro, magari prestando attenzione rispetto a quale posto possa avere le stesse caratteristiche in fatto di luce e temperatura, se ci riesci.

Se necessario, rinvasa

I ciclamini venduti nei grandi supermercati spesso non hanno un terriccio adatto ma un terriccio universale generico che non possiede le caratteristiche che la pianta richiede per crescere rigogliosa.

Spesso il terriccio non ha capacità drenante, data dalla presenza di materiali grossolani come sabbia e perlite.

Spesso sono completamente assenti ma fondamentali per una pianta che vuole un terriccio umido ma non zuppo, tale da far marcire radici e bulbo e causare ingiallimento fogliare.

Superato il periodo di adattamento al nuovo ambiente, dopo almeno due settimane che hai portato la pianta a casa, rinvasala così da non indurle ulteriore stress.

Dalle un vaso dalle giuste dimensioni, che sia non più grande di 5 cm di diametro rispetto all’apparato radicale e nuovo terriccio, una miscela drenante e leggera, composta da materiali organici e inerti come perlitevermiculite o lapilli.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.