Se il tuo Pothos è secco lo puoi recuperare con queste 4 Mosse

Cosa fai se improvvisamente noti che la tua pianta di pothos sta soffrendo? Se sei preoccupato per la sorte della tua pianta non esserlo, perché ci sono alcune cose che puoi fare per recuperarla.

Le piante di Pothos sono una delle piante più facili da coltivare perché non richiedono molta attenzione. Quindi, è un’ottima pianta da appartamento sia per i principianti che per i coltivatori esperti.

È vero che hanno la fama di essere indistruttibili ma se trascuri completamente la tua pianta, anche il pothos potrebbe abbandonarti.

Le possibilità di salvarlo è tanto alta quanto prima riesci a notare i segni di sofferenza. Quindi vediamo insieme come capire cosa sta succedendo e come recuperare un pothos secco!

Segni di un Pothos sofferente

Come fai a sapere che la tua pianta di pothos sta morendo? Di seguito sono riportati alcuni dei segnali a cui prestare attenzione:

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

  • Le foglie marroni sono uno dei segni che mostrerebbe una pianta di pothos sofferente
  • Crescita stentata
  • Un cattivo odore di marcio
  • Foglie gialle
  • Foglie che cadono: qualche foglia che cade potrebbe essere dovuta al suo ciclo naturale, ma se ne cadono tante non è un buon segno

Tutti questi sono segni di una pianta di pothos morente o quantomeno sofferente e se li trascurati potrebbero essere letali, soprattutto se non si conosce la causa.

Perché il Pothos sta soffrendo?

Molti fattori possono contribuire alla morte della pianta di pothos, conoscerli può aiutarti a capire come rinvigorire la tua pianta.

Annaffiature scorrette

L’eccessiva irrigazione farebbe diventare marroni le foglie e causerebbe il marciume delle radici che non riescono a fornire nutrienti e acqua alle foglie.

Innaffiare troppo frequentemente o più del dovuto è un problema molto comune: pensi di fare del bene alla tua pianta ma la stai facendo annegare letteralmente nell’acqua stagnante.

Questo può portare alla morte della tua pianta se non ti accorgi in tempo del problema.

Anche il problema opposto può far morire la pianta: se lasci il pothos senz’acqua per un lungo periodo di tempo (soprattutto se la pianta è giovane) potrebbe seccarsi completamente.

Scarsa illuminazione

Anche una scarsa illuminazione causerebbe una crescita stentata della tua pianta di pothos.

È vero che il pothos resiste anche in ambienti con meno luce ma lasciarla completamente in ombra potrebbe farla soffrire.

Scarso drenaggio

Lo scarso drenaggio è un altro fattore importante che può essere considerato la causa dell’appassimento del pothos.

Devi sapere che può essere causato da più fattori ma due dei più comuni sono:

  • l’assenza dei fori di drenaggio alla base del vaso
  • un terreno troppo compatto che soffoca le radici

In entrambi i casi l’acqua delle annaffiature non drena nel modo corretto.

Parassiti

Le altre possibili cause dell’appassimento del pothos sono l’eccessiva fertilizzazione, luce solare diretta eccessiva e l’infestazione di parassiti.

Gli acari di ragno si diffonderebbero su tutta la pianta provocando l’ingiallimento delle foglie, altri insetti includono afidi e mosche bianche e dopo la comparsa dell’infestazione, le piante possono morire se non vengono salvate in tempo.

Potrebbe essere difficile vedere questi parassiti ad occhio nudo, utilizza una lente d’ingrandimento se necessario.

Come far rivivere una pianta di Pothos morente

Ora che hai capito alcune delle possibili cause della sofferenza della tua pianta, vediamo alcuni metodi con cui puoi far rivivere la tua pianta di pothos morente in base al problema che ha.

Correggi le annaffiature

Se il problema a monte è stato una annaffiatura scorretta, devi capire se sei ancora in tempo per rimediare.

Se hai innaffiato troppo, osserva le radici nel vaso e controlla che siano chiare e sode, se invece sono molli, scure e maleodoranti la pianta sta marcendo.

In questo caso elimina le parti marce e rinvasa in terreno fresco solo la pianta nelle sue parti sane.

Se invece hai fatto seccare il pothos, controlla che non sia ormai troppo tardi. Se le foglie cono tutte completamente secche non c’è più niente da fare.

Se invece vedi ancora foglie verdi prova ad eliminare quelle secche e ad innaffiare il terreno con il metodo dell’immersione per assicurarti che tutta la zolla di terreno si bagni in modo uniforme.

Sposta il pothos alla luce

Se la causa è stata la poca luce della stanza che hai scelto per il pothos dovrai trovare un’altra sistemazione.

Sposta la tua pianta in un ambiente luminoso ma che sia luce del sole indiretta e non diretta perché le foglie potrebbero bruciare.

Concima la tua pianta quando ne ha bisogno. Applica un fertilizzante per piante da appartamento diluito una volta al mese durante la stagione di crescita per una crescita più rigogliosa.

Offri un buon drenaggio

Se invece la causa di tutto è stato il mancato drenaggio offerto alla pianta, assicurati che ci siano i fori alla base del vaso e controlla la qualità del terreno.

Se il terreno è troppo pesante e compatto, non va bene per la crescita sana delle radici: soffocheranno per la mancanza di aerazione.

Rinvasa in una miscela di terreno drenante che potrai creare tu stesso in modo semplice.

Tratta le infestazioni

Per salvare la tua pianta infestata dai parassiti dovrai tenere a bada gli insetti: se ti accorgi in tempo dell’infestazione potrai arginarla in modo semplice.

Innanzitutto isola la pianta colpita dalle altre per evitare che i parassiti saltino da una pianta all’altra.

Usa un getto d’acqua forte per eliminare buona parte dei parassiti. Per quelli più difficili da eliminare usa olio di neem vaporizzato sulle foglie o crea delle miscele fai da te per eliminarli.

Infine se la tua pianta è proprio messa male ma noti solo un rametto ancora sano, potrai tagliarlo e farne una talea da cui nascerà una nuova pianta di pothos sana!

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.