Tutti i consigli utili per realizzare un Balcone fiorito spettacolare

Non tutti hanno a disposizione un giardino per coltivare la propria passione da pollice verde.

Ma anche chi vive in città o ha poco spazio a disposizione può ottimizzare lo spazio che ha per realizzare un piccolo giardino fiorito.

Puoi trasformare il tuo balcone in un bel giardino fiorito e imparare a disporre le piante in modo corretto per fare in modo che possano fiorire e rendere l’ambiente esterno più vivace.

Vediamo insieme in che modo rendere il balcone vivace imparando a disporre nel modo giusto le piante ed a scegliere quelle che più possono fare al caso nostro.

Scegli le piante in base al grado di esposizione del tuo balcone

La luce è tutto per le nostre piante e proprio in base alla quantità ed alla qualità di luce a disposizione devi scegliere le piante che possano essere in armonia con quel tipo di luce.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Di che tipo di luce si tratta?

Un balcone può essere fortemente soleggiato oppure semplicemente luminoso e quindi godere di una luce solare diretta oppure indiretta.

Parliamo di luce solare diretta quando abbiamo un’esposizione per la quale la pianta riceve direttamente su di sé i raggi del sole.

Parliamo di luce solare indiretta quando la pianta si trova in un luogo luminoso ma non sotto i raggi cocenti del sole.

È proprio in base alla qualità di luce che devi scegliere le tue piante poiché ci sono alcune che tollerano i raggi diretti del sole, anche nelle ore più calde, altre invece che non amano affatto la luce diretta.

Altre ancora che amano un’esposizione in cui si alterna una posizione ombreggiata ad una luminosa.

Esposizione ad est

Un balcone che gode di un’esposizione ad est riceve un quantitativo di luce brillante ma diretto per le prime luci del giorno.

È l’ideale per quelle piante che apprezzano anche un’esposizione alla luce diretta ma non cocente come quella delle ore centrali.

Esposizione a sud

In questo caso il tuo balcone gode della posizione più luminosa essendo esposto a sud, una posizione che riceve i raggi del sole per la maggior parte del giorno.

Ma attenzione, poiché questo vuol dire che riceve anche i raggi più caldi della giornata e non tutte le piante possono sopportare un’esposizione tale.

Esposizione a nord

In questo caso il balcone non riceve mai la luce diretta del sole, pur essendo luminoso.

Questa è una posizione vantaggiosa per tutte quelle piante da esterno che apprezzano una posizione ombreggiata o che non tollerano la luce diretta del sole.

Gestisci al meglio gli spazi

Puoi appendere al muro dei vasi pensili dai quali far pendere delle splendide piante pendenti.

Puoi sfruttare le pareti del balcone anche per farvi crescere delle rampicanti e costruire così un giardino verticale.

Sfrutta gli angoli del tuo balcone per i vasi più capienti nei quali coltivare alberelli da frutto come gli agrumi oppure delle deliziose piantine di fragole.

Sfrutta una ringhiera per fissare delle fioriere che possano ospitare fiori colorati di cui fare sfoggio.

Non dimenticare di sfruttare l’angolo più fresco del tuo balcone per le utilissime aromatiche: aggiungi lavanda, timo, basilico, menta, rosmarino e salvia.

Allestisci il balcone in base al colore dei fiori

Se preferisci realizzare un ambiente rilassante devi necessariamente utilizzare piante dai colori tenui o piante di un verde esemplare come ficus, felci e le immancabili rose.

Se invece vorrai sfruttare il balcone per cene all’aperto, immancabili saranno i colori vivaci. I fiori dell’ibisco, le margherite, una splendida bouganville rampicante e un glicine profumato non possono mancare.

Quali piante scegliere?

Ecco una lista delle piante che non possono di certo mancare sul tuo balcone fiorito:

  • Gerani: tra i più colorati e resistenti fiori da balcone per eccellenza.
  • Violette: delicate e profumate, le violette regalano un tocco primaverile al tuo balcone.
  • Gladioli: eleganza e l’incredibile resistenza delle sue fioriture rende questa pianta una delle bulbose più apprezzate. Le sue fioriture a stelo lungo hanno colorazioni dalla tonalità pastello.
  • Calla: cresce sulla sommità di un solo stelo dal colore candido generalmente. Tuttavia, sono tante le colorazioni attualmente diffuse, oltre quella più comune.
  • Ortensie: capaci di stupire a lungo con fioriture dalla tonalità rosa e viola, fino ad un blu intenso, le ortensie offrono fioriture giganti ideali per un balcone fiorito.
  • Begonie: nella sua varietà più comune i fiori sono di colore rossastro, ma possono essere anche rosa o bianchi. Una buona fioritura vuole un luogo luminoso, ma dove i raggi non siano troppo diretti.
  • Bouganville: poche piante sanno essere spettacolari come la bouganville, con le sue fioriture colorate che spesso vediamo formare delle vere e proprie cascate su pareti e pergolati.
  • Glicine: uno spettacolo floreale e un profumo inebriante attende coloro che scelgono di coltivare un glicine, anche in balcone.
  • Rose rampicanti: una splendida varietà di colori rapisce la nostra attenzione e la fioritura, in base alla varietà, si verifica dall’inizio della primavera fino all’estate inoltrata, regalando cascate floreali meravigliose.
  • Crassulacee: immancabili, sempreverdi, indistruttibili e dalla fioritura sgargiante, le piantine grasse quali albero di Giada, Sedum ed Aeonium terranno il tuo balcone sempre verde in ogni momento dell’anno.
Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.